Home Kart Ispica inaugura il “Siciliano”
Ispica inaugura il “Siciliano”

Ispica inaugura il “Siciliano”

33
0

Ad Ispica la prima prova del Campionato Regionale Karting Sicilia/Aci Sport. In aumento, rispetto al 2016, l’affluenza. Prossimo appuntamento il 16 marzo a “Melilli”

Il “Vincenza” di Ispica (RG) ha ospitato il primo appuntamento, dei nove in calendario, “targato” Karting Sicilia/Aci Sport. La prova ha fatto segnare una buona affluenza con 80 conduttori (14 in più rispetto la gara inaugurale del 2016) schierati ai nastri di partenza. I primi a prendere il “via” sono stati i protagonisti della 125 Junior Rok. Alessandro Greco è risultato il mattatore assoluto della giornata. Primo nelle prove cronometrate, ha ribadito la propria leadership nella prefinale ponendo il proprio sigillo anche nella finale. Greco ha completato le 18 tornate previste in 13’32”305. Alle sue spalle, con un ritardo di 14”746, si è attestato Gabriele Cultrera. Terzo, a 19”351, Giuseppe Ciulla.

Salvatore Sardo e Francesco Orlando hanno regalato al pubblico due appassionanti duelli. In entrambe le frazioni hanno infatti tagliato il traguardo, nell’ordine, separati da una manciata di secondi. Nella finale Sardo ha chiuso le dieci tornate in programma in 8’49”379. A 3”232 Orlando è salito sul secondo gradino del podio seguito da Francesco Dattolo (10 giri in 9’26”636). Anche la 125 KZ3 Junior non è stata avara di colpi di scena. Nella prima frazione Alessandro Cappello ha preceduto al traguardo Luigi Fazzino e Salvatore Nania. Alla ripartenza Fazzino ha avuto la meglio trionfando in 12’51”036 (18 giri). Cappello, a 4”840, si è così dovuto accontentare della piazza d’onore mentre il terzo posto (a 7”772) è andato a Federico Aglieri Rinella.

Gara unica, ma graduatorie separate, per gli “Over” e gli “Under” della 125 KZ3. Tra i più giovani Giuseppe Nicolosi (18 giri in 12’44”219) ha avuto la meglio su Mirko Sulsenti (a 4”087) e Rosario Di Benedetto (a 6”391). Podio internazionale nella 125 Rotax con il maltese Neville Zammit secondo (a 10”212) alle spalle del “nostro” Michele Puglisi (18 giri in 13’48”733). Quest’ultimo ha confermato la leadership della prefinale mentre Zammit è risalito dal terzo posto. Due finali fotocopia nella 60 Mini 2015 con Alfio Spina (10 giri in 8’07”974) trionfatore su Raffaele Gulizia (a 0”080) e Barbara Battaglia (a 7”497). Stesso scenario nella 125 KZ3 4° Gruppo con Luca Carfì primo in 13’06”365 (18 giri) su Riccardo Vaccaro (a 0”314) e Samule Cassibba (a 7”522).

Sfida a tre nella 60 Mini Rok con Giacomo Pellegrino (10 giri in 8’33”941) in vetta seguito da Pietro Falzone (a 1”331) e Matteo La Rosa (a 47”644). Massimiliano Santonocito ha “firmato” la 125 Kz2 in 12’29”219 (18 giri). Piazza d’onore per Lorenzo Scatà (a 1”123) ed Angelo Lombardo (a 7”734). Corse in solitaria per Gianluca Dingli (125 S Rok), Rino Passanisi (125 Tag) ed Andrea Bivona (125 Tag Int). Nell’Interprovinciale KZ3 Pietro Bartolotta (18 giri in 13’07”908) ha avuto la meglio su Orazio Messina (a 1”814) e Simone Messina (a 14”012).

La prossima sfida andrà in scena, il 12 marzo, sulla Pista del Sole di Melilli (SR).

 

nella foto il podio della 125 Kz2

(33)

Dario Gambino © Riproduzione Riservata

LEAVE YOUR COMMENT

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.