Sabato le vetture del Registro Italiano Alfa Romeo sbarcheranno sull’Isola per un raduno lungo le strade rese celebri dalla Targa Florio

Il Registro Italiano Alfa Romeo (RIAR), club ufficiale della Casa, dal 25 giugno all’1 luglio, sbarcherà sull’Isola per il “XXXI° Rally Vetture Storiche Alfa Romeo, – La Sicilia dei Gattopardi – 110 Anni di Targa Florio”. Il raduno permetterà di ripercorrere la storia dell’Alfa e della Corsa più antica del mondo. Durante l’incontro sarà possibile ammirare, tra le altre, la RL TF del 1924, la stessa che ha dato alla Casa di Arese la prima vittoria sul duro percorso siciliano. Non mancherà la 6C 2500 Competizione, altro esemplare unico, già vincitrice nel 1950 del Giro di Sicilia e Coppa Florio con i fratelli Bornigia. Presenti varie sei ed otto cilindri compressore degli anni ’30, le armi da guerra di Tazio Nuvolari, in varie tipologie di carrozzerie, e ancora 1900 C SS del 1956, 6C 2300 MM del 1938, senza dimenticare le numerose 6C 1750 GS Zagato del 1930 o la 2600 Spider Touring del 1960 di Marcello Mastroianni, o la 1900 cabriolet Worblaufen, e le Giulietta.
Il programma prevede, sabato 25, l’arrivo a Palermo degli equipaggi alla Real Tenuta della Favorita e Villa Niscemi ospiti del sindaco Leoluca Orlando con la partecipazione del Motor Village Palermo – FCA Group. Nei giorni successivi la carovana si dirigerà verso tutti i punti clou della Targa Florio e non solo. Tappe dedicate alla cultura, alla storia, all’arte, alla natura di una terra antica e nobile, preziosa culla di civiltà e di bellezza.