CIVM: Caruso 3°, Cassibba e Crispi vicini al tricolore di classe

Franco Caruso ( Scuderia Vesuvio , Norma M20 FC #18)

CIVM: in provincia di Belluno la decima di 12 prove

Nella decima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, la 38° Pedavena-Croce d’aude (Belluno), vittoria imperiosa con nuovo record (3’16″67) dal toscano Simone Faggioli (Norma MC20/3000) che ha chiuso matematicamente con due prove di anticipo la lotta per il titolo assoluto.   Alle sue spalle in gara il trentino Christian Merli (Osella Fa30) staccato di quasi 9″ al termine delle due manches (la seconda disputatesi inizialmente sotto la pioggia battente), e ottimo terzo il comisano Franco Caruso (Nova Proto 01-2/Zytech 3000) che ha sorpreso tutti con un “tampone” (3’48″08) nella seconda salita, riuscendo a precedere stavolta il catanese Domenico Cubeda (Osella FA30-Zyteck 3000) che ha perso terreno anche nella classifica provvisoria del CIVM dove occupava la piazza d’onore provvisoria dietro Faggioli.

Pedavana: i risultati degli altri piloti siciliani

Gli altri siciliani in gara: 6° assoluto Luigi Fazzino (Osella PA20 Turbo) che con la prestazione pomeridiano ha vinto il duello nella “2000” dell’E2SC con il potentino  Achille Lombardi. 9° Samuele Cassibba  ancora una volta in vetta nella “1000” (motori moto) della E2SC con l’Osella PA21 JrB. Fermo invece lungo il percorso nella seconda manche papà “Gianni” (Osella PA30/3000).

Nella graduatoria assoluta seguono il favarese di Bergamo Rosario Parrino (Lamborghini Huracan) terzo della GTS Cup, ed i catanesi Giovanni Grasso (Clio Sport) secondo nella RS Cup ed il vincitore della 1400/E1 Alfio Crispi che con la Peugeot 106 ha preceduto anche il trapanese di Milano Antonino Oddo piazzatosi terzo di classe con un’altra “106”. Quindi l’altro palermitano d’origine Filippo Spinnato 2° nella 1400/RSP con la “106” da lui stesso preparata

Giovanni Grasso
Grasso Giovanni (ACN Forze di Polizia, Renault Clio Sport #198)

CIVM: gran finale in Sicilia

Il CIVM 2021 si concluderà definitivamente in Sicilia con il doppio appuntamento della “Monte Erice” (domenica 19) valida anche per il tricolore Storiche e “Coppa Nissena”che tornerà a disputarsi dopo un’anno di sosta la domenica successiva (26). In lizza per i titoli di classe oltre ai citati Cubeda (3000), Fazzino (2000),  Cassibba (1000), Crispi (E1/1400), Grasso (RS Cup) anche  Martina Raiti (CN/1600) assente a Pedavena e che si contende con Fazzino l’under 25. Oltre ad Andrea Currenti fra le Bicilindriche. Ancora più numerosi i piloti siciliani che puntano ad una Coppa di Classe nel  TIVM Sud per il quale saranno pure valide le due classifiche siciliane di fine stagione.