Terre dei Platani: al “via” in 54 da Casteltermini

Giuseppe Nucita (Clio Super 1600),  leader del Campionato Siciliano, alla  ricerca del terzo risultato utile consecutivo. Gandolfo e Pollara, con le Peugeot 207 Super 2000, principali avversari. Il “via” alle 20

 Nuova sfida per il Campionato Siciliano Rallies, e nuovamente nell’agrigentino con percorso che interessa anche parte della provincia di Caltanissetta. Con partenza da Casteltermini (stasera ore 20)  e arrivo (domani pomeriggio dalle 18 al centro commerciale “La Fornace”), si disputa la 1° edizione del  Terre del Platani  (al quale è abbinato il Trofeo Franco Granata). Gli equipaggi in gara, che oggi hanno superato le operazioni di “punzonatura” svoltesi a Campofranco, sono 54 (di cui 8 con le storiche, su 52 e 11 iscritti). Subito dopo il “via” da Piazza Duomo sarà subito gara (il primo concorrente scatterà alle 20.55) con la prima prova speciale quella di “Santa Croce” sempre a Casteltermini. Domani la gara riprenderà alle ore 8 con la prima delle altre 9 “prove speciali” (tre da ripetere altrettante volte), e che sono nell’ordine “Casteltermini SA.VE“, “Aragona“, e “Campofranco“. Le frazioni cronometrate misurano complessivamente 70 chilometri, su 300 complessivi.

Il rally, organizzato dalla società “Tempo” di Eros Di Prima, vede come super-favorito della vigilia Giuseppe Nucita attuale leader del “Siciliano”, grazie al successo di “Letojanni” ed al secondo posto di “Caltanissetta” ottenuto quindici giorni addietro. Il pilota di Santa Teresa Riva disporrà sempre della versione aggiornata della Clio Super 1600. Delle Peugeot 207 Super 2000 dispongono due dei suoi più accreditati avversari:  Pietro Gandolfo e Marco Pollara. Altre Clio Super 1600 per  Marco Moscato, Carmelo Mattina,  ed Alessio Profeta. Tra le storiche i più veloci da tenere d’occhio  le Porsche 911 di  Spinnato e Di Lorenzo.