Castiglione infila la 5° e vince pure a “Castelbuono”

Al volante della Ghipard-Suzuki ha preceduto le Radical SR4 del concittadino Giuseppe Gulotta e dell’altro trapanese Nicolò Incammisa. Ai piedi del podio Pellegrino e Blunda. Negli altri gruppi primati di Lombardo, Cusmano, Guzzetta, Bonaviris e Bono.

Il pilota di Buseto Palizzolo (Trapani) Giuseppe Castiglione al volante della piccola monoposto Ghipard spinta da un propulsore Suzuki 1000, ha vinto – per la seconda volta consecutiva –  lo Slalom “Città di Castelbuono”,  imponendosi in tutte e tre le manches sulle quali si è articolata la gara valida per il Trofeo d’Italia Centro Sud (4° prova), la Coppa AciSport 6° zona (5° round), e per il Campionato Siciliano delle specialità, dove dopo sei match, nella classifica provvisoria è saldamente in testa proprio Castiglione che oggi ha ottenuto il quinto successo stagionale, sui 3.480 metri ricavati sulla Strada Statale 286, e snodatisi alle porte della Città madonita.

Castiglione (27 anni) ha preceduto in classifica, ed in tutte le salite, il concittadino Giuseppe Gulotta (già vincitore su queste strade nel 2011), e l’altro trapanese di Custonaci Nicolò Incammisa, entrambi con le biposto inglesi Radical SR4 e pure queste con motore Suzuki e che difendevano rispettivamente i colori di “Jonia Corse” e “Catania Corse“. 

La gara giunta alla 7° edizione ed organizzata dal Team Palikè di Palermo con la collaborazione del Motor Sport Club di Castelbuono, è stata portata a termine da 74 degli 84 piloti che ieri avevano superato le verifiche e stamane si erano schierati al “via”. 

In classifica assoluta seguono Vincenzo Pellegrino (pure lui di Custonaci e con la Radical SR4- Suzuki/ della Cst Sport di Gioiosa Marea), e l’alcamese Dino Blunda (Speads RM 08-Suzuki della Festina Lente di Monreale).  

Ottimo il quinto posto, e primo fra i prototipi, di Francesco Lombardo (Jonia Corse), il quale ha fatto meglio del mazarese  Girolamo Ingardia  (Cinquecento-Suzuki). Ottavo, e primo fra i piloti di Castelbuono, Rosario Prestianni  (Vst Kawasaki).  Nono assoluto, e primo fra le Special Car, Sebastiano Cusmano (Peugeot 205 Rally) e 10°  Angelo Guzzetta primo di gruppo A con la Peugeot 106 Rally della Puntese Corse. Il gruppo N è andato a Ignazio Bonavires (Peugeot 1006 Rally). Pierluigi Bono (Fiat 500) si è imposto fra le VBC.