Negli Usa un nuovo stabilimento

sidebar-ad

La Casa diventa ancora più globale grazie alla presenza industriale nei tre continenti più importanti da un punto di vista commerciale

La realizzazione di un nuovo stabilimento di automobili, con un investimento di circa 500 milioni di dollari, sottolinea l’impegno di Volvo verso il mercato statunitense. L’azienda ha selezionato una rosa di località che potrebbero ospitare il nuovo impianto. Grazie all’iniziativa il ruolo di Volvo diventerà quello di un vero costruttore globale con una presenza industriale in tutti e tre i principali continenti. La Casa, infatti, ha già due stabilimenti in Europa e due in Cina, ai quali si aggiungerà la futura fabbrica statunitense a copertura della regione delle Americhe.

Volvo Cars non può definirsi una Casa automobilistica veramente globale senza una presenza industriale negli Stati Uniti. Oggi abbiamo realizzato questo obiettivo” ha dichiarato Håkan Samuelsson, CEO e Presidente. “Gli USA rappresentano una parte cruciale del nostro programma di trasformazione globale e l’annuncio di oggi mette perfettamente in chiaro che Volvo è presente nel mercato americano e intende rimanerci.

Il nuovo impianto consentirà di raggiungere, se non addirittura superare, gli obiettivi di volume per il mercato statunitense (100.000 unità all’anno a medio termine). Il nuovo sito permetterà inoltre di accelerare l’introduzione su questo mercato del concetto di ‘built-to-order’ (automobili costruite su ordinazione).

I concessionari Volvo statunitensi hanno accolto con entusiasmo questo annuncio” ha commentato Chip Gengras, Presidente dell’associazione dei concessionari Volvo negli Stati Uniti. “L’iniziativa riflette chiaramente l’impegno a lungo termine di Volvo verso il mercato americano.

Saranno generati nuovi posti di lavoro, creando una sicurezza per i suoi dipendenti e per le loro famiglie. Gli stabilimenti automobilistici sono inoltre noti per l’effetto moltiplicatore che creano a livello locale, attirando investimenti verso l’area in cui sono ubicati. Perciò il nuovo impianto fungerà da stimolo per l’economia dello Stato in cui avrà sede.

Il rilancio delle attività di Volvo sul mercato americano si affianca alla forte crescita in Cina e in Europa occidentale. Supportata dai suoi piani di aumento delle vendite in tutti e tre i continenti, Volvo riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi di fatturato e di redditività di medio periodo, preparando il terreno per una crescita futura ancora più sostenuta.