Rush finale di Matteo D’Urso (Radical) a “Monterosso Almo”

home-ad

Decisiva la terza manche per il pilota di Belpasso con la Radical SR4-Suzuki della Catania Corse, che ha scavalcatoto Fabio Lenares vincitore dei primi due round. Sul podio anche il nisseno Rino Giancani (Alia Avrio).  64 i classificati

Matteo D’Urso (Catania Corse) al volante di una Radical SR4- Suzuki, realizzando il miglior tempo nella terza delle 3 manches sulle quali si articolava la gara, ha vinto la 1° edizione dello Slalom “Monterosso Almo“, disputatosi oggi sulla S.P. 11 in provincia di Ragusa. Il pilota di Belpasso ha preceduto Fabio Lenares (La Contea Racing) che al volante della sport da lui stesso costruita (Protolenares, spinto da un Suzuki) si era importo nelle prime due salite, precedendo prima Bruno Caruso (che con la Clio RS della Erregì Motosport infine si è piazzato al 10° posto assoluto), e Rino Giancani (Alio Evria/Motor Team Nisseno), e poi lo stesso Giancani – infine salito sul terzo gradino del podio – e Antionio Lastrina (X1/9) che ha concluso al 6° posto assoluto e primo fra i Prototipi.

Dietro i tre del podio (D’Urso, Lenares, Giancani), al quarto posto si è piazzato  Fabio Cassibba al volante di una piccola monoposto di Formula Junior (non specificato il telaio), ed al 5° Giuseppe Raineri (Fiat 127) leader della Special. Nella top ten hanno trovato spazio l’altro nisseno Maurizio Anzalone (7° con la Clio Cup), seguito da Salvatore Naselli primo della Top Tuning con la Fiat Cinquecento, poi Simone di Pietro (Elia Avrio).

In gruppo N primato di Dizzia (15° assoluto con la Clo RS), e in A di Scollo (18° con la Clio Williams della Street Racers, sodalizio organizzatore).

64 i classificati (su 68 verificati), ai quali vanno aggiunti gli 11 concorrenti della “Light” fra i quali ha prevalso la Beta Montecarlo di Ruggeri