Vaccarella a Le Mans 50 anni dopo

Il Preside Volante riceverà un riconoscimento per la vittoria alla 24 Ore del 1964 e aprirà l’edizione 2015 a bordo della “sua”  Ferrari 275P

Questo week end il “nostro” Nino Vaccarella volerà a Le Mans dove sarà premiato per i 50 anni dalla vittoria alla 24 Ore del 1964 insieme al compagno Jean Guichet. La consegna del riconoscimento, a cura del Club dei Vincitori, era stata rimandata dallo scorso anno. Per l’occasione Vaccarella tornerà al volante della stessa Ferrari 275P con cui vinse la corsa francese, in qualità d’apripista.

La 24 ore di Le Mans del 1964 è stata la 32esima edizione della gara francese (valida come nona prova del Campionato del Mondo Sport Prototipi) ed è andata in scena il 20 e 21 giugno lungo lo storico circuito de la Sarthe (13,46 chilometri). La corsa segna l’inizio del celebre duello Ferrari-Ford. La Casa statunitense, infatti, l’anno precedente aveva tentato di acquisire la Ferrari senza successo. Il colosso americano, così, decise di sfidare il Commendatore sui campi di gara presentando il prototipo della Ford GT40 (spinto da un V8 di 4,2 litri). Il Drake schierò tre 275P ufficiali (Vacarella-Guichet, Parkes-Scarfiotti e Baghetti-Maglioli) ed altrettante 330P (Hill-Bonnier, Rodriguez-Hudson e Surtees-Bandini, quest’ultima ufficiale).

Durante le prove di qualifica la Ferrari di Surtees-Bandini segnò il miglior tempo (3’42″0 alla media di 218,2 km/h). Vaccarella-Guichet risultarono quinti. Ford stupì tutti dimostrandosi un avversario temibile con una velocità di punta superiore ai 300 km/h.

Al “via” della gara (55 partiti di cui 24 classificati) è Pedro Rodriguez (Ferrari 330P) a prendere la testa del gruppo. Al termine della prima tornata tre Ferrari sono in testa (Rodriguez, Surtees, Hill) seguite dalla Ford di Ginther che, sul rettilineo dell’Hunaudières raggiunge la velocità di 328 km/h sfruttando la scia e conquistando la testa. Alle prime luci dell’alba avviene il colpo di scena con il duo Vaccarella-Guichet che balzano in prima posizione. Sotto la bandiera a scacchi i ferraristi transitano per primi dopo aver completato 349 giri. La vittoria assume un doppio valore per la Casa di Maranello che conquista il podio (Hill-Bonnier secondi seguiti da Surtees-Bandini) e contrasta l’attacco dello squadrone Ford. Quella segnata dal “nostro” Preside Volante è anche l’ultima affermazione del Cavallino alla 24 Ore di Le Mans.

[Best_Wordpress_Gallery id=”45″ gal_title=”vaccarella 2014″]

 

Nino Vaccarella, il Palmares

1956
5° di classe alla Passo di Rigano – Bellolampo su Fiat 1100/103

1957
3° di classe alla Monte Erice su Lancia Aurelia B20 2500
1° di classe alla Sorrento – Sant’Agata su Lancia Aurelia B20 2500
1° di classe alla Colle San Rizzo su Lancia Aurelia B20 2500
5° di classe sul Circuito di Vallelunga su Lancia Aurelia B20 2500

1958
3° di classe alla Montepellegrino su Lancia Aurelia B20 2500
3° di classe sul Circuito di Ganzirri su Lancia Aurelia B20 2500
10° assoluto e 3° di classe al Giro delle calabrie su Lancia Aurelia B20 2500
2° di classe alla Monte Erice su Lancia Aurelia B20 2500
6° di classe alla Sassi – Superga su Lancia Aurelia B20 2500
2° di classe alla Coppa Gallenga su Lancia Aurelia B20 2500
2° assoluto e 1° di classe alla Sorrento – Sant’agata su Lancia Aurelia B20 2500
1° assoluto alla Passo di rigano – Bellolampo su Lancia Aurelia B20 2500
2° assoluto alla salita Avola su Lancia Aurelia B20 2500

1959
1° assoluto alla Valdesi – Santa Rosalia su Maserati 2000 4 cil.
10° assoluto e 3° di classe alla Targa Florio su Maserati 2000 SI in coppia con Salimecos
1° assoluto alla Montepellegrino su Maserati 2000 4 cil.
1° assoluto sul Circuito di Pergusa su Maserati 2000 4 cil.
1° assoluto alla Monte Erice su Maserati 2000 4 cil.
1° assoluto alla Sassi – Superga su Maserati 2000 4 cil.
3° assoluto alla Pontedecimo – Giovi su Maserati 2000 4 cil.
1° assoluto alla Catania – Etna su Cooper Maserati

1960
4° assoluto e 3° di classe sul Circuito di Posillipo su Maserati 2000 4 cil.
7° assoluto sul circuito di Caserta su Maserati 2000 4 cil.
1° assoluto al Passo della Mendola su Maserati 2000 4 cil.
3° assoluto alla Trento – Bondone su WRE 2000
6° assoluto alla Trieste – Opicina su W.R.E. 2000
1° assoluto alla Monte Erice su Maserati 2000 4 cil.
7° assoluto alla Catania – Etna su Maserati 2000 4 cil.
1° assoluto al Colle San Rizzo su Maserati 2000 4 cil.

1961
4° assoluto e 2° di classe alla Targa Florio su Maserati 2890 in coppia con Trintignant
3° assoluto al GP. di Vallelunga di Formula 1 su Cooper Maserati
3° assoluto alla 1000 km. di Parigi su Ferrari 250 GT in coppia con Trintignant
3° assoluto sul circuito delle Bahamas su Maserati 2890

1962
6° assoluto al GP. Di Pau di Formula 1 su Lotus climax
3° assoluto alla Targa Florio su Porsche RS61Coupè 8 cil. in coppia con J. Bonnier
1° di classe a Clermond Ferrant su Ferrari testarossa
15° assoluto al Gp. di Germania su Porsche F1 4 cil.
2° assoluto e 1° di classe alla Ollon – Villars su Ferrari Testarossa
9° assoluto al GP. D’Italia di Formula 1 su Lotus Climax

1963
2° assoluto alle 12 ore di Sebring su Ferrari 250P in coppia con W. Mairesse

1964
2° assoluto alle 12 ore di Sebring su Ferrari P2 in coppia con Ludovico Scarfiotti
1° assoluto alla 1000 Km. Nurburgring su Ferrari 275 P in coppia con Ludovico Scarfiotti
1° assoluto alle 24 ore di Le Mans su Ferrari 275 P in coppia con J. Guichet
11° assoluto e 4° di classe alle 12 ore di Reims su Ferrari GTO in coppia con P. Rodriguez
1° assoluto alla Coppa Intereuropa (Monza) su Ferrari 250 LM

1965
1° assoluto alla Targa Florio su Ferrari 275 P2 in coppia con Lorenzo Bandini
4° assoluto e 1° di classe alla 1000 km. Nurburgring su Ferrari Dino in coppia con L. Bandini
2° assoluto e 1° di classe alla Montepellegrino su Alfa Romeo TZ
7° assoluto alle 24 ore di Le Mans su Ferrari 365 P in coppia con P. Rodriguez
1° assoluto alla Monte Erice su Ferrari 250 LM
12° assoluto al GP. D’Italia di Formula 1 su Ferrari 158 8 cil.

1966
1° assoluto al rally Jolly hotel su Alfa Romeo GTA in coppia con Pinto

1967
5° assoluto e 1° di classe alla 12 ore di Sebring su Ford GT 40 in coppia con Umberto Maglioli
4° assoluto alla 1000 Km. di Monza su Ferrari P3 in coppia con Muller
1° assoluto a Pergusa su Ford GT 40
3° assoluto alla 500 Km. di Zeltweg su Ford GT 40 in coppia con U. Maglioli
2° assoluto alla Monte Erice su Ferrari Dino

1968
5° assoluto e 1° di classe alla 24 ore di Daytona su Alfa Romeo 33/2 in coppia con Udo Schutz
10° assoluto e 5° di classe alla 1000 Km. Nurburgring su Alfa Romeo 33/2 in coppia con Schultze
5° assoluto al Circuito del Nurburgring su Alfa Romeo GTA in coppia con Casoni
1° assoluto sul Circuito del Mugello su Alfa Romeo 33/2 in coppia con Bianchi e Galli
1° assoluto alla 500 Km. di Imola su Alfa Romeo 33/2 in coppia con Teodoro Zeccoli

1969
15° assoluto alla 1000 Km. Nurburgring su Alfa Romeo 33/3 in coppia con De Adamich
5° assoluto e 3° di classe alla 24 ore di Le Mans su Matra 630 (3000) in coppia con J. Guichet
3° assoluto sul Circuito di Hockenheim su Alfa Romeo 33/3
3° assoluto sul Circuito del Mugello su Lola in coppia con De Adamich
1° assoluto sul circuito di Pergusa su Alfa Romeo 33/3

1970
1° assoluto alle 12 ore di Sebring su Ferrari 512 S in coppia con I. Giunti e M. Andretti
2° assoluto alla 1000 Km. di Monza su Ferrari 512 S in coppia con I. Giunti e C. Amon
3° assoluto e 1° di classe alla Targa Florio su Ferrari 512 S in coppia con I. Giunti
3° assoluto e 1° di classe alla 1000 Km. Nurburgring su Ferrari 512 S in coppia con J. Surtees
4° assoluto alla 1000 Km. di Spa su Ferrari 512 S in coppia con I. Giunti
1° assoluto alla Cefalù – Gibilmanna su Abarth 2000

1971
5° assoluto e 3° di classe alla 1000 Km. di Monza su Alfa Romeo T33/3 in coppia con T. Hezemans
1° assoluto alla Targa Florio su Alfa Romeo T33/3 in coppia con T. Hezemans
5° assoluto alla 1000 Km. Nurburgring su Alfa Romeo T33/3 in coppia con T. Hezemans
2° assoluto e 1° di classe alla 1000 Km. Osterrichring su Alfa Romeo T33/3 in coppia con T. Hezemans
4° assoluto e 2° di classe alla 24 ore di Spa su Alfa Romeo GTAM in coppia con Berger

1972
9° assoluto alla 1000 Km. Buenos Aires su Alfa Romeo T33/3 in coppia con Pairetti
3° assoluto alla 12 ore di Sebring su Alfa Romeo T33TT3 in coppia con T. Hezemans
4° assoluto alla 24 ore di Le Mans su Alfa Romeo T33TT3 in coppia con De Adamich
1° assoluto alla Coppa Nissena su Osella 2000

1973
1° assoluto alla Targa Florio su Alfa Romeo 33TT12 in coppia con A. Merzario