Targa Florio: il programma

Due tappe e 14 prove speciali per l’edizione numero 100 della Targa Florio. La corsa più antica del mondo, in programma dal 6 all’8 maggio, sarà valida per il Campionato Italiano Rally

Le celebri strade delle Madonie saranno teatro di battaglia, dal 6 all’8 maggio prossimi, dell’edizione numero 100 della Targa Florio. I lavori di organizzazione da parte dell’AC Palermo, in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia, sono in fase avanzata. La tappa, che cade nel 110° anno di vita della Corsa, prevedrà una fastosa Cerimonia di Partenza dal salotto del centro di Palermo nella serata di venerdì 6 maggio. Lasciato il palco partenza gli equipaggi affronteranno il primo tratto cronometrato. Il giorno seguente, sabato 7, sono previsti 7 Prove Speciali. La prima giornata di gara sarà valida anche per il Campionato Regionale Rally con coefficiente di moltiplicazione del punteggio di 2,5. Durante la seconda tappa, domenica 8, i protagonisti del “Tricolore” animeranno le ultime 6 “Piesse”.

Le storiche Tribune di “Floriopoli”, alle porte di Cerda (PA), saranno attraversare dai concorrenti in occasione dell’ultima “Speciale”. Il podio finale si terrà nell’esclusiva cornice della Piazza Duomo a Cefalù (PA) dinnanzi la Cattedrale Normanna. Gli appassionati potranno assistere allo spettacolo delle squadre impegnate al lavoro sulle vetture da corsa al Targa Florio Village, sede dei parchi assistenza.

La competizione sarà valida come 3° appuntamento del Campionato Italiano Rally. I partecipanti del “Tricolore”, prima della tappa siciliana, si ritroveranno a Lucca, il 20 marzo, per il 39° Rally il Ciocco e Valle Serchio. La competizione toscana sarà seguita da: 63° Sanremo (10 aprile), 100° Targa Florio (8 maggio), 23° Adriatico (29 maggio), 44° San Martino (10 luglio), 51° Friuli Venezia Giulia (28 agosto), 25° Roma Capitale (25 settembre) e 34° due Valli (16 ottobre).

Targa Florio: i protagonisti del 2015

Lo scorso anno, a salire per la nona volta sul gradino più alto del podio della corsa siciliana dopo 13 Prove Speciali, è stato il toscano Paolo Andreucci. In coppia con Anna Andreussi, ha preso il “via” a bordo di una Peugeot 208 T16 R5. La piazza d’onore è andata all’equipaggio Skoda Motorsport Italia composto da Umberto Scandola e Guido D’Amore su Fabia S2000. Terzo il francese Sebastien Chardonnet, con Thibault De La Haye alle note, su Ford Fiesta R5 del Team Ford Racing. Primo dei siciliani il corleonese Matteo Vintaloro (foto sopra), in coppia con Massimo Cambria, quinto assoluto al volante di una citroen DS3 R5. Tra i ritiri eccellenti dei “nostri” Marco Runfola, su Peugeot 208, fuori dai giochi dopo una toccata sulla PS2 con la sospensione rotta e quello di “Totò” Riolo (Skoda Fabia) costretto alla resa per incidente durante la PS5. Riolo, rientrato in gara con la formula del Superally, ha dovuto dare definitivamente forfait dopo un contatto in trasferimento.

L’Assoluta del 2015

1° Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R) in 1h36’10”7

2° Scandola-D’Amore (Skoda Fabia) a 47”

3° Chardonnet-De La Haye (Ford Fiesta) a 1’32”4

4° Rossetti-Chiarcossi (Renault New Clio RS) a 6’17”1

5° Vintaloro-Cambria (Citroen DS3) a 7’08”9

6° Tassone-michi (Peugeot 208 VTI) a 7’40”9

7° Testa-Inglesi (Peugeot 208 VTI) a 7’49”3

8° Ferrarotti-Fenoli (Renault New Clio RS) a 7’59”9

9° Rossi-Torlasco (Peugeot 208 VTI) a 9’55”7

10° Andolfi-Rocca (Renault New Clio RS) a 13’22”8