100esima edizione Targa Florio

sidebar-ad

ACI Palermo ha il grande merito di aver dato continuità alla Targa Florio anche se in versione rally.

Si è giunti in prossimità della 100esima edizione che secondo i programmi presentati dallo stesso Ente vedrà nella settimana  dal 5 all’otto maggio ben 4 differenti eventi.  Il rally- CIR, l’Historic Rally, la Targa Florio Classic e l’historic Speed, quest’ultima riservata alle vetture che hanno partecipato dal 1906 al 1977 alla Targa Florio di velocità. Sarà una kermesse che richiamerà case automobilistiche e piloti di grande livello.

Le riunioni organizzative si sono susseguite, non ultima quella tenutesi nell’Aula consiliare del Comune di Cefalù il  5 di febbraio con la partecipazione dei  Sindaci interessati al passaggio delle manifestazioni, i rappresentanti dell’ACI, i rappresentanti dei Musei Targa Florio e tanti appassionati. A seguito di tali riunioni dove si è respirato un vero spirito sportivo e di fattiva collaborazione, come al solito non sono mancate le polemiche campanilistiche, alcuni si sono sentiti defraudati di qualche privilegio, dimenticando che ciò che conta in tale evento è l’immagine della Targa Florio del suo rilancio e della intera Sicilia che potrà avere un ritorno notevole  in termini di turismo ed economia. Quindi lancio un appello agli addetti ai lavori ed agli appassionati tutti di evitare sterile polemiche e di adoperarsi ognuno nel proprio ambito per fare in modo che questa 100esima edizione possa costituire un vero rilancio a livello mondiale della Targa Florio, la corsa su strada più antica del mondo.