I Nucita quarti al “Sanremo”

I fratelli Andrea e Giuseppe Nucita sono risultati i migliori dei “nostri” al Sanremo. Ottima prestazione anche per Pollara-Princiotto alla guida del CIR Junior

Week-end da incorniciare per i fratelli Nucita (Ford Fiesta). Andrea e Giuseppe sono risultati i migliori dei siciliani al “via” del 63esimo Rally di Sanremo, valido come seconda prova del Campionato Italiano Rally. La coppia di Santa Teresa di Riva “targata” Phoenix ha chiuso la trasferta ligure in quarta posizione assoluta, ad appena 3’21”0 dai vincitori Paolo Andreucci ed Anna Andreussi (Peugeot 208 T16), ed al primo posto in Gruppo A. In Gara 1, nelle sei “Piesse” disputate, il duo messinese ha collezionato tre quinti, un terzo, un quarto ed un 17° posto occupando la quinta posizione nella “Provvisoria”. In Gara 2, oggi, segnati due quini, un terzo, un settimo ed un 12° tempo.

Ottima prestazione anche per gli alfieri della CST Sport Marco Pollara e Giuseppe Princiotto (Peugeot 208). Completando la corsa appena fuori dalla “Top Ten” hanno preso la testa del CIR Junior risalendo dal terzo al primo posto a quota 21,5 punti. I due hanno anche “firmato” la vetta della R2B. Sfortuna per i compagni di Scuderia Alessandro Casella e Gaetano Caputo costretti al ritiro, su vettura gemella, nel decimo tratto cronometrato. In Gara 1 la coppia si era piazzata in 26^ posizione assoluta. Nel “Tricolore” sono scivolati dalla seconda alla quarta posizione.

Tra gli altri portacolori dell’Isola ai nastri di partenza, Sergio Denaro e Roberto Lo Schiavo (Suzuki Swift Sport/Messina Racing Team) hanno completato la sfida ligure al 35° posto assoluto ed al 7° in R1B.

Tra le “Storiche” il palermitano Francesco Granata, alle note dl pavese Matteo Musti, con la casacca dell’Island Motorsport a bordo di una performante Porsche curata da Mimmo Guagliardo ha ottenuto la piazza d’onore nel Secondo Raggruppamento.

 

CLASSIFICA FINALE ASSOLUTA (Moderne)

  1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) in 1:46’31.1; 2.Perico-Turati (Peugeot 208 T16 R5) a 1’39.5; 3. Campedelli-Fappani (Peugeot 208 T16 R5) a 3’06.; 4. Nucita-Nucita (Ford Fiesta S2000) a 3’21; 5. Basso-Granai (Ford Fiesta R5 LDI) a 3’24.6; 6.Michelini-Perna (Citroen DS3 R5) a 4’16.9 ; 7. Ciava-Michi (Citroen DS3 R5) a 7’19.7; 8. Ferrarotti-Bizzocchi (Renautl Clio R3C) a 9’40.3; 9. Ameglio-Marinotto (Peugeot 106) a 9’59.1; 10. Borgogno-Ritenini (Peugeot 207 S2000) a 10’01.9.

 

IN CAMPIONATO:

CIR Assoluto: Andreucci 27,5 punti; Basso 21; Perico 19; Scandola 16,5;

CIR Costruttori: Peugeot 23; Skoda 16,5 – Ford 9.

CIR 2RM: Ferrarotti 27;2. Panzani 17,5; 3. Testa 14;

CIR Junior: Pollara 21,5 ; Testa 18,5; Bernardi 15 punti; Manfredi –Casella 14.

Campionato Italiano R1: Lucarelli 64; Martinelli 32; Saresera 26; Rao 24; Vallino 22.

Trofeo Italiano Rally Asfalto: Perico 30; Michelini 15 – Ciava 14; Campedeli 12; Baccega 10,5.