Riolo e Miccichè primi a Floriopoli

sidebar-ad

Totò Riolo ha fatto segnare il miglior tempo in assoluto tra le Autostoriche mentre Salvatore Miccichè è stato il più veloce tra le Storiche

Floriopoli, dopo lo slalom andato in scena ieri e vinto da Giuseppe Castiglione, oggi ha accolto i partecipanti della seconda edizione della Cronoscalata. Ai nastri di partenza schierati 33 conduttori tra le “Moderne” e 40 tra le Autostoriche. Come da pronostico, in quest’ultimo caso, a salire sul gradino più alto del podio è stato Totò Riolo. Il cerdese, davanti al pubblico di casa, è stato il più veloce in entrambe le salite. In Gara 1 ha fermato i cronometri a quota 3’14”91. Nella seconda frazione ha “limato” i 91 centesimi terminando Gara 2 in 3’14”00. Grazie al risultato Riolo ha portato alla vittoria la propria Porsche 911 SC, con i colori della CST Sport, sulla vetta del Quarto Raggruppamento seguito, nella divisione, da Manlio Munafò (Lucchini SN 89/ASPAS) e Sebastian Fisichella (Lucchini SN 87). Secondo tempo assoluto per il dominatore del “Terzo” Sandro Filippone (Porsche 911 SC). L’alfiere Tac Motorsport ha chiuso la giornata segnando un tempo totale di 6’49”15. Piazza d’onore nel Gruppo per Natale Mannino (AC Festina Lente) seguito da Maurizio Plano (Island Motorsport), entrambi su Porsche 911 SC. Claudio La Franca (Porsche Carrera RS/Gruppo Trinacria Corse) è stato autore del terzo tempo assoluto. In 6’49”88 si è anche aggiudicato l’alloro del “Secondo”. Mauro Lombardo (Pegaso Palermo), su vettura gemella, e Vito Buscemi (Alfa Romeo GTAm/Pegaso Palermo) hanno completato il podio del Raggruppamento. Settimo nella “Generale” il veterano Mimmo Guagliardo (Porsche 911 S/Island Motorsport). Il palermitano ha trionfato nel “Primo” ai danni di Marco Savioli (BMW 2002 Ti/Pegaso Palermo) e di Marcello Certisi (Morris Mini Cooper S/Etna).

Tra le “Moderne” doppietta di Salvatore Miccichè (Radical SR4) con un tempo totale di 6’18”87. Il portacolori del Motor Team Nisseno ha preceduto in E2SC Filadelfio Bulla (Bulla Sport/Pegaso Palermo) suo unico avversario nel Gruppo. Nell’Assoluta la piazza d’onore è andata al dominatore della E2SS Antonino Rotolo (Formula Gloria CP8 Suzuki/SGB Rallye). Il podio della “Generale” è andata ad Antonio Stagno (Porsche 997). Con i colori dell’Island Motorsport ha trionfato anche tra le GT. Appena fuori dal podio il dominatore del Gruppo A Angelo Guzzetta (Puntese Corse). Dietro di lui, nella divisione, si sono attestati Rosolino Dioguardi e Vito Amato, tutti su Peugeot 106. Il vincitore del Gruppo N Giuseppe Cacciatore (Renault Clio RS/SGB Rallye) ha completato la “Top Five”. Il terzetto di testa in N è stato completato da Filippo Monteleone e Filippo Millonzi, entrambi su Renault Clio RS. Nei restanti Gruppi i vincitori sono stati: Angelo Miccichè (CN), Francesco Melia (E1A), Domenico Rotolo (E1N), Vincenzo La Pegna (E1 Ita), Salvatore Naselli (E2SH) e Rosario Lo Cicero (RS).