AUTODROMO DI PERGUSA: MARIO SGRÒ TORNA AL VERTICE DELL’ENTE

L’ex-Presidente indicato dal Sindaco nel CdA, insieme al confermato Sanfilippo (in rappresentanza della Provincia), e dal neo-consigliere Alessandro Battaglia (AC Enna)

pergusa_lowMario Sgrò (nella foto in alto) è stato eletto Presidente del Consorzio Ente Autodromo di Pergusa, la cui assemblea dei soci (Comune e Provincia Regionale di Enna, ed Automobile Club di Enna) ha scelto il proprio rappresentante. Sgrò (58 anni, commerciante di auto), indicato dal Sindaco Maurizio Di Pietro, è stato eletto con il voto favorevole di Alessandro Battaglia (indicato dall’Avv. Carlo Alessi, Commissario Straordinario dell’AC Enna intanto assorbito in quello di Caltanissetta), ed il confermato Salvatore Sanfilippo (in rappresentanza dell’ex-Provincia Regionale).

Il nuovo consiglio direttivo resterà in carica per cinque anni.

Quello di Sgrò (ex-pilota) è un ritorno al vertice dell’Autodromo del quale è stato Presidente dal novembre del 2008 a giugno 2011 ed al quale si deve la precedente riapertura dell’impianto che al momento della sua nomina non ospitava manifestazioni agonistiche in seguito al ritiro delle licenze per il mancato adeguamento della pista ai regolamenti internazionali.

Nel 2011 in sostituzione di Sgrò venne eletto, con non poche polemiche, l’ex-Presidente dell’AC Enna Tullio Lauria, adesso non riconfermato nell’incarico.

Battaglia-Alessandro Alessandro Battaglia (62 anni, funzionario regionale  – a sinistra) è al primo incarico da amministratore dell’Ente con il quale collabora sin da ragazzo, adesso in qualità di Direttore di Gara.

Salvatore Sanfilippo (Consigliere Comunale del PD – a destra), era già componene e vice-Presidente del precedente Consiglio Direttivo sanfilippo-salvatore

Non appena eletto Mario Sgrò ha dichiarato: “sono felicissimo della fiducia accordatami dal Sindaco, dall’Avv. Alessi, e dal Commissario della Provincia Regionale Angela Scaduto. Ho già ricevuto numerose telefonate e attestati di stima ed incoraggiamenti, e questi sono uno sprone in più per fare bene e presto. Questo mese di luglio sarà necessario per prendere atto della situazione e valutare i primi interventi. Senz’altro vogliamo organizzare almeno un week-endi di corse entro la fine dell’anno, e nel rispetto del calendario della riserva naturale orientata, ma sopratttutto gettare le basi per il futuro. Anche per questa ragione subito dopo la pausa feriale, è nostro intendimento convocare un’assemblea aperta a tutta la città per ricevere idee, proposte e suggerimenti, utili ad individuare le migliori soluzioni per la struttura ed in armonia con l’ambiente ma anche con le attività produttive del comprensorio”.