Il poker di Gulotta

Quarta affermazione al “Rocche Novara di Sicilia” per il trapanese Giuseppe Gulotta. Dietro di lui si sono piazzati Giovanni Greco e Rosario Miano

Il busetano Giuseppe Gulotta (Radical SR4 Evo – nella foto) ha vinto per la quarta volta lo Slalom Rocche Novara di Sicilia. La corsa messinese, organizzata da Top Competition, ha visto il giovane trapanese migliorarsi salita dopo salita. Nella prima manche ha patito qualche fastidio di troppo nelle parti sconnesse del tracciato a causa di un assetto troppo basso all’anteriore. Dopo aver regolato al meglio barre di torsione ed ammortizzatori, Gulotta ha fatto segnare il miglior riscontro cronometrico al termine della seconda frazione con 143 punti. – “È una bellissima gara – ha dichiarato Gulotta – una organizzazione impeccabile costituisce il valore aggiunto su un percorso molto tecnico e selettivo. Con questa gara a questo punto ho un feeling perfetto dato che salgo sul gradino più alto del podio per il quarto anno consecutivo. Ringrazio il mio team perché ha fatto un lavoro davvero impeccabile”.

Piazza d’onore per il driver di Torregrotta (Me) Giovanni Greco (Radical SR4) seguito dal catanese Rosario Miano (Avrio Elia). Ai piedi del podio grandi sfide sul filo dei centesimi di secondo. Quarto assoluto Giuseppe Di Trapani impegnato nello sviluppo della sua Radical SR4. Salvatore Giunta ha invece completato la “Top Five” con la sua Fiat 126 Suzuki. Tra gli esordienti nella specialità, ottimo ottavo posto per l’ex kartista Angelo Lombardo al debutto su Peugeot 106.

 

Top Ten: 1 Giuseppe Gulotta (Radical Pro Sport) punti 143,07 tempo 2’23”07; 2 Greco (Radical SR4) 2’31”85; 3 Miano (Elia Avrio) 2’33”30; 4 Di Trapani (Radical SR4) 2’36”80; 5 Giunta (Fiat 126 Suzuki) 2’37”12; 6 2’53”06; 7 Giamboi Alfredo (Fiat X1/9) 2’33”51; 8 Lombardo A (Peugeot 106) 2’33”80; 9 Bellini G (Fiat 126 Suzuki) 2’33”88; 10 Bertolami (BRC Suzuki) 2’33”21.