Ad Erice Cubeda migliore dei “nostri”

Domenico Cubeda, dopo aver fatto registrare la miglior prestazione tra i siciliani nelle Prove Ufficiali, si è confermato il più veloce tra i “nostri” anche in gara. L’alloro al toscano Faggioli

Anche la classifica finale della 58° Monte Erice, valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna, ha visto il catanese Domenico Cubeda (Osella PA 2000) segnare la miglior prestazione tra i piloti dell’Isola. Nella prima salita Cubeda ha fermato i cronometri a 3’01”10. Nella seconda ha peggiorato il proprio crono di poco più di un secondo attestandosi su 3’02”25. Con un tempo totale di 6’03”35 si è piazzato al quarto posto assoluto alle spalle di Faggioli, Scola e Magliona. Quinta piazza davanti al pubblico di casa per Vincenzo Conticelli (Osella PA30 Zytec) in 6’05”61. Settimo Giuseppe Castiglione (Tatuus Master Honda) in 6’11”89 seguito da Luca Caruso (Radical Pro Sport Suzuki) in 6’13”74. Samuele Cassibba (Tatuus Master Honda) ha completato la “Top Ten” in 6’24”08. Tra gli “Under 25” piazza d’onore per Emanuele Schillace (Radical SR4) autore di un 6’27”76.

Tra le “Storiche” Ciro Barbaccia si è confermato il più veloce (dopo aver dominato le Prove Ufficiali del sabato) a bordo di una Equipe Stenger. Barbaccia, oggi, ha siglato un tempo totale di 7’04”90. Il risultato gli ha permesso di imporsi nel Quarto Raggruppamento. Secondo posto di un’ipotetica classifica assoluta per il vincitore del “Terzo” Sandro Filippone (Porsche 911 SC) in 7’17”32. Claudio La Franca (Porsche Carrera RS), trionfatore del “Secondo” in 7’30”03, ha completato il podio della “Generale”. Antonio Piazza (BMW 2002), con il 12° tempo assoluto, ha invece primeggiato nel “Primo”.