Giarre-Milo: vince Domenico Scola jr. davanti a Cubeda e Caruso

sidebar-ad

Nella 18° edizione il cosentino Scola s’impone ai danni dei catanesi Cubeda (Osella) e Caruso (Radical)Alla Giarre-Milo successo del cosentino Domenico Scola jr (nipote dell’indimenticato “Don Minì”) al volante dell’Osella FA30,  con il tempo complessivo di 6’34″32 (3’19″31 nella prima salita, 3’15″01 nella seconda). Nella 18° edizione della cronoscalata Giarre-Montesalice- Milo, disputatasi oggi sul percorso di 6,4 chilometri che collega i due centri alle falde dell’Etna, alle spalle del portacolori della locale scuderia “Jonia Corse”, e con un ritardo di 6″67 si è piazzato il catanese Domenico Cubeda (Osella 2000) che su queste rampe aveva già vinto lo scorso anno.  Terzo posto sul podio per l’altro catanese Luca Caruso  che ha preceduto il compagno di scuderia (Jonio Corse) Giuseppe Spoto (entrambi al volante di Radical Pro Sport 1600).  Nella classifica generale della Giarre-Milo seguono il calabrese Francesco Ferragina (Elia Avrio 1400), ed il Presidente della Giarre Corse (sodalizio co-organizzatore della gara insieme all’AC Acireale) Orazio Maccarone (Gloria CP7).  La top ten è stata completata dalla Radical SR54/1400 di Emanuele Schillace, che ha preceduto la CLW Mugen 3000 di Giovanni Cassibba, l’altra Elia Avrio 100 di Rosario Miano, e la Ligier 2000 di Antonio Lo Certo (primo fra le CN)

Nei gruppi – ed in ordine di posizione assoluta – primati di: Alfio Tudisco (Clio RS Cup) in E1/Italia, Angelo Guzzetta (Peugeot 106 16V) A, Antonio Lo Nigro (R5 GT Turbo) E1/A, Rocco Errichetti (Peugeot 106 S16) N, Gaspare Rizzo (Escort Cosworth) E1/N, Serafino La Delfa (Mini Cooper S) fre le RS/Plus, Agostino Scaffidi (Mini Cooper) RS, e “Pippo” Marino (Fiat 500) fra le Minicar.

119 i piloti classificati fra le “Moderne”.

Fra le 20 storiche che hanno tagliato il traguardo, il miglior tempo della giornata, e dunque il primato in una ipotetica classifica generale (non prevista dal regolamento), è stato fatto registrare da Ciro Barbaccia (Osella- Sthegher) del 4° raggruppamento in 8’13” 41 (4’15”71 nella prima salita e 3’57”70 nella seconda). Negli altri raggruppamenti successi di Salvatore Caristi (Fiat 128) nel 3° in 8’42”39, e Nicola Scaccianoce (A.R. GTA) nel 2° in 9’30”91.

La Giarre-Milo valida per il Trofeo della Montagna e per il Campionato Siciliano (4° ed ultima prova stagionale), si è svolta regolarmente, dopo che ieri invece pioggia e nebbia sulla parte finale del percorso avevano impedito l’effettuazione delle prove ufficiali