Tra i birilli a Scillato

Dopo una pausa durata di 31, tornerà lo Slalom delle Fonti di Scillato organizzato dal Team Palikè. Andreucci, Cerrato e Riolo apripista. Lotta al vertice tra Castiglione e Gulotta

Dopo 21 anni di assenza, questo fine settimana, torna lo Slalom delle Fonti di Scillato. La corsa è organizzata dal Team Palikè e prevede un elenco iscritti ricco, a partire dagli apripista con Paolo Andreucci (Peugeot 106 Kit), Dario Cerrato (Lancia Delta Integrale) e Totò Riolo (Fiat 124 Abarth) impegnati a dare il “via” allo spettacolo tra i birilli. La competizione, diretta da Lucio Bonasera, si svolgerà lungo un percorso di 2,990 chilometri tracciato lungo la SS643-SP 9 Bis. Tra gli iscritti, e papabili alla vittoria, figurano Giuseppe Castiglione (Radical Prosport Suzuki/Armanno Corse) e Giuseppe Gulotta (Radical SR4 Suzuki/Ionia Corse Giarre). Non mancheranno l’assalto alle zone alte dell’Assoluta neppure Nicolò Incammisa (Radical SR4 Suzuki/Trapani Corse) e Pietro Raiti (Alba Kawasaki/Catania Corse). Tra le presenze “in rosa” l’unica iscritta è Martina Raiti (Osella Pa 21 Honda/Trapani Corse). La “figlia d’arte” concorre anche nella Under 23 contro Gianfranco Barbaccia (Fiat 126/Armanno Corse), Mariano Lombardo (Peugeot 205 Rally) e Mario Grisanti (a112 Abarth). 11 le Storiche portate da altrettanti pretendenti all’alloro. Oltre l’A112 di Grisanti figurano le vetture gemelle di Paolo Di Marco e Michele Ragusa. Ma tra i sicuri protagonisti della divisione figurano i due alfieri “targati” Aspas Ciro (Stenger) ed Andrea Barbaccia (Osella Pa9/90). Domani la prima delle tre manches in programma scatterà a partire dalle 9.00.

Elenco iscritti

Programma

Regolamento