Il Tribunale Nazionale di Appello ha confermato il successo di Castiglione su Gulotta e Venanzio all’Agro Ericino del 5 giugno. Accolto anche l’appello di Caruso, primo in N1400

È finalmente arrivata, con qualche mese di ritardo, l’ufficializzazione della classifica dello Slalom Agro Ericino, quarto appuntamento valido peri il Campionato Italiano andato in scena sull’Isola lo scorso 5 giugno, con il successo di Giuseppe Castiglione. Dopo il primo grado, il Tribunale Nazionale di Appello, ha respinto l’impugnazione portata avanti da Giuseppe Gulotta e sancito la regolarità della Radical Pro Sport (peso, gomme e carburante utilizzato) con cui Castiglione ha corso le tre manches della corsa trapanese. Dietro di lui si sono attestati Gulotta e Salvatore Venanzio.

Lo stesso Tribunale ha accolto la richiesta di Paolo Fortunato Caruso contro la decisione di esclusione dalla classifica, presa dai Commissari Sportivi, per il cambio della vettura ritenuto non conforme. Caruso ha così riottenuto il primo posto in Classe N1400 ed il quinto di Gruppo nella classifica dello Slalom Agro Ericino.