Tirreno: Riolo vince ma investe involontariamente Nucita

Rally del Tirreno: Riolo precede Rizzo e Novelli. Caviglia ko per Nucita per una banale distrazione

Nel  Rally del Tirreno, conclusosi stamane a Villafranca Tirrena (Messina), vittoria di Riolo-Rappa (Skoda Fabia R5), davanti a Rizzo-Pittella (Peugeot 205 T 16) e Novelli-Messina (Ford Fiesta).

La gara, valida per la Coppa Italia di zona oltre che per la serie regionale, è stata portata a termine da 54 equipaggi (oltre alle 7 Storiche)  dei 110 complessivamente partito un minuto dopo la mezzanotte di ieri (sabato) dalla stessa piazza della cittadina messinese.

Riolo-Rappa hanno vinto tutte e nove le dieci prove speciali disputate (la decima ed ultima è stata declassata a trasferimento in seguito ad un incidente, senza conseguenze per l’equipaggio, verificatosi nel corso dello svolgimento della stessa), vanamente contrastati solo nelle prime tre prove speciali dal principale rivale: Giuseppe Nucita, messo involontariamente fuori causa proprio dal pilota cerdese che riavviandosi dopo il fine prova ha “pestato” con la ruota della sua Skoda la…caviglia del malcapitato pilota della Hyundai avversaria.

Il cerdese ha proseguito non essendosi avveduto dell’accaduto (è stato poi informato successivamente ed ha appreso dell’accaduto con sincero dispiacere), mentre Nucita è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. Dopo tre prove il vantaggio di Riolo su Nucita era di oltre 14″.

Fuori il portacolori della Phoenix e davanti indisturbato quello della CST Sport, si è aperta la lotta per le altre due posizioni sul podio fra Rizzo-Pitella (208 T16) e Novelli-Messina (Fiesta) che hanno mantenuto quest’ordine all’arrivo e anche nelle diverse frazioni cronometrate ad esclusione solo della quarta.

Ma separati da un soffio al traguardo (5 decimi di secondo dopo 60 km di speciali).

Quarti assoluti e primi della RC3 Mistretta-Scuderi davanti a Nastasi-Stassi (tutte e due gli equipaggi su Clio), sesti e primi di gruppo A Di Franco-Portera (pure loro su Clio), davanti pure nel Gruppo alla Peugeot 206 RC di Bruno-Giacobbe.

Ottavi con la Punto Super 1600 Alioto-Anastasi, noni  Sofia-Pendolino con la Peugeot 106 1600, e decimi Messina-Barbaro (Clio R 3)

In gruppo N primato di Schepis-Scaffidi (106 Rally).

Fra le Storiche successo di Di Lorenzo-Cardella (Porsche 911 del Terzo Raggruppamento), davanti a Savioli- Savioli (Bmw 2002 Ti) che anche nel Raggruppamento. (Primo) hanno preceduto  Fontana-Patorno (Mini Cooper),  Mitabile-Biceri (Ritmo 130) vincitori del “Quarto”.

Le altre tre posizioni per Lo Sicco-Dispensa. ( Bnw 320), Gennuso-Gennuso ( 205 Rally), e Perricome-Perricone (309 GTI )

Classifiche Moderne

Classifiche Storiche