Di rara bellezza, gli scenari autunnali, come le strade ricoperte da tappeti di foglie o imbiancate dai fiocchi di neve, sono stati oggetto di uno studio condotto dagli ingegneri Ford

nataleinpista

Il risultato della ricerca ha portato allo sviluppo della modalità di guida Active, ideata per le percorrenze sulle superfici ad aderenza ridotta, da oggi, disponibile a bordo della nuova Focus Active

Di rara bellezza, gli scenari autunnali, come le strade ricoperte da tappeti di foglie o imbiancate dai fiocchi di neve, sono stati oggetto di uno studio condotto dagli ingegneri Ford.
Sebbene molto amate dai fotografi, perché fondamentali per la creazione di meravigliosi paesaggi autunnali, le foglie possono rappresentare un pericolo significativo per gli automobilisti, quando bagnate sull’asfalto o ammassate su più strati.
Spesso per chi è alla guida, la loro presenza su strada è paragonabile a quella della neve in termini di scivolosità. Ma come potrebbe una semplice foglia essere tanto pericolosa quanto la neve? Un gruppo di ingegneri Ford ha trovato una risposta a questo quesito, dopo aver condotto un esperimento unico per scoprirlo.
Ottenere i dati relativi all’aderenza sui manti innevati è stato piuttosto semplice, grazie ad alcuni test condotti presso località scandinave. Ma non c’erano ricerche che dimostrassero quanto fossero scivolose le foglie. Per risolvere il problema, il team ha raccolto sacchi di foglie e li ha usati per ricoprire la pista del Centro Prove Ford in Belgio, sul quale hanno utilizzato un dispositivo in grado di identificare il livello di aderenza delle superfici. Dopo aver provato hanno, in effetti, scoperto che, in certe situazioni, le foglie sono scivolose tanto quanto la neve.
È stato divertente condurre l’esperimento, ma c’era un aspetto molto importante da sottolineare“, ha raccontato Eddy Kasteel, Development Engineer, Ford of Europe. “La maggior parte delle persone sa di dover rallentare e guidare con più attenzione in caso di neve. Al contrario, quando si tratta delle foglie, non tutti si rendono conto della pericolosità che le contraddistingue e che possono essere altrettanto scivolose“.
La scivolosità (il coefficiente d’attrito) si misura in μ. Più la superficie è scivolosa, più basso è il numero. Nelle prove e al massimo grado di scivolosità, le foglie misuravano un livello di μ tra 0.3 e 0.4, gli stessi livelli μ osservati sulle superfici nevose.
Gli stessi ingegneri che hanno eseguito i test, hanno contribuito a sviluppare la modalità Active per il nuovo crossover Focus Active. Progettato per migliorare la trazione su superfici con aderenza ridotta, tra cui neve ghiacciata e foglie bagnate, il sistema effettua rapide regolazioni sui sistemi di stabilità, accelerazione e frenata per impedire all’automobile di sbandare o deviare dal percorso previsto.

(10)