CIVM: i risultati dei siciliani nelle classifiche finali

Andrea Currenti
Currenti Andrea ( Catania Corse, Fiat 500 )

Il CIVM dopo l’annullamento dell’ultima prova

CIVM concluso in anticipo dopo l’annullamento, deciso nei giorni scorsi, della settima ed ultima prova in programma la Luzzi-Sambucina che si sarebbe dovuta correre domenica 13 e ch’era già stata rinviata dall’iniziale data dell’11 novembre. Le classifiche del Campionato Italiano Velocità Montagna diventano così definitive, dopo “Erice”  disputatasi lo scorso 25 ottobre.

CIVM: i titoli dei siciliani

In Sicilia arriva un solo titolo di Gruppo: quello delle “Bicilindriche” conquistato dal catanese Andrea Currenti con la Fiat 500/700 di gruppo 5. Il portacolori della “Catania Corse” ha concluso con largo margine sul primo degli inseguitori.

Nella classifica conduttori del CIVM i piloti siciliani che hanno gareggiato nelle categorie maggiori occupano le posizioni dal 4° al 9° posto – dietro al neo-Campione Italiano Simone Faggioli, Christian Merli e Diego De Gaspari – con nell’ordine anche nella classe 3000 della E2SS il trapanese Francesco Conticelli   ed il catanese Domenico Cubeda (Cubeda Corse). Poi il comisano Franco Caruso (Vesuvio Corse, secondo nella 3000 dell’E2SC), quindi i due portacolori della Cst Sport: l’altro Caruso il catanese Luca  primo nella 2000 dello stesso gruppo con quattro risultati all’attivo, seguito anche nella classe dal siracusano Lugi Fazzino  con due soli risultati. In graduatoria figurano pure Vincenzo Conticelli (16°), al 21° e 22° posto i due Cassibba con Samuele (2° nella 1000 della E2SC) davanti a papà Giovanni (4° nella 3000 E2SC), ed a chiudere il favarese di Bergamo Rosario Parrino (seconda nella GT con la Lamborghini)

I vincitori nelle Coppe di classe

Coppe di Classe invece per gli altri catanesi Giovanni Grasso (Clio Sport/Forze di Polizia) nella RS Cup Aspirate e Angelo Guzzetta (Peugeot 106) nella 1600/E1. In questo stesso Gruppo i titoli della 1400 e della 1600 sono andati al nisseno di Butera Domenico Budano (205 Rally) ed al palermitano Riccardo Arceri (Clio/PS Start).  Nella classe 1600 della RSP l’altro catanese Salvatore Fichera ha concluso in ex-acquo con il calabrese Aragona, ma la Coppa dovrebbe spettare all’avversario per la discriminante della migliore posizioni nella classifica di Gruppo.

CIVM: tutte le classifiche finali