Targa Florio: 188 iscritti alla 105° edizione

Targa Florio: gli elenchi saranno pubblicati il 4 maggio

Prosegue spedita la macchina organizzativa del prossimo 105° Targa Florio, terzo appuntamento del CIR, primo della Coppa di Zona (8) e primo del “Regionale”.

In attesa della pubblicazione delle liste ufficiali, attese per giorno 4 maggio alle ore 21.00, l’AC di Palermo ha confermato 188 partenti alla corsa prevista per venerdì 7 e sabato 8 maggio. Il numero comprende due iscritti nella classe WRC+, ovvero le Hyundai ufficiali di Thierry Neuville e Ole Veiby, 60 nel CIR, 48 nel CIRAS (storiche) e 78 nel CRZ.

105° Targa Florio: il programma

Nel Campionato Italiano Rally occhi puntati sulle Hyundai i20 R5 di Andrea Crugnola e Craig Breen, i quali daranno battaglia per la vittoria finale della corsa dopo la bella sfida messa in scena al “Sanremo“. Per quanto riguarda il programma, le verifiche di rito scatteranno giovedì 6 maggio al Targa Florio Village, il quale sarà posizionato al Molo Trapezoidale del Porto di Termini Imerese.

Lo stesso giorno i piloti avranno la possibilità di effettuare le ricognizioni lungo le speciali in programma sulle Madonie (10 per un totale di 92 km).

Il 7 maggio i piloti affronteranno la prima PS della competizione (Sclafani Bagni da 2 chilometri), la quale avrà un peso specifico in termini di punti, visto che farà da “Power Stage”. La prima vettura lascerà il “cancello” di partenza alle 16.26.

Il programma proseguirà sabato 8 maggio con nove speciali tra mattina e pomeriggio per un totale di 88 chilometri. Arrivo e premiazione alle 19.30, interruzioni permettendo, al Belvedere Principe di Belmonte di Termini Imerese.

[pdf-embedder url=”https://www.siciliamotori.it/wp-content/uploads/2021/04/TTD-CIR.pdf”]

Il podio CIR nel 2020

L’anno scorso, il duo formato da Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto riuscì a conquistare il primo gradino del podio, imponendosi sugli equipaggi formati da Stefano Albertini-Danilo Fappaini (Skoda Fabia R5) e Giandomenico Basso-Lorenzo Granai (Volkswagen Polo GTI). Il pilota varesino, con la Citroen C3 R5 ufficiale, riuscì a fare sue cinque speciali su sette, rifilando al secondo (Albertini-Fappaini) 13.1 secondi.