Targa Florio CIR: 5° Riolo, 9° Profeta, 10° Pollara

Salvatore Riolo, Maurizio Marin (Volkswagen Polo GTI R5 #18, CST Sport)

Targa Florio CIR: la 105° edizione a Basso-Granai

Dopo un bel testa a testa con l’equipaggio di Hyundai Motorsport composto da Craig Breen e Louis Louka, Giandomenico Basso e Lorenzo Granai si sono aggiudicati la 105° Targa Florio, terza prova del Campionato Italiano Rally 2021.

Alessio Profeta-Sergio Raccuia, Skoda Fabia R5 #18, Island Motorsport

Targa Florio: i risultati dei siciliani

Grande prova per “Totò” Riolo in coppia con Maurizio Marin. Il pilota cerdese, al volante della Volkswagen Polo R5, non ha commesso errori nelle dieci speciali di oggi ed ha concluso la 105° edizione della Targa in quinta posizione. Un risultato di assoluto spessore che conferma il gran feeling del tre volte vincitore con le strade madonite. Bene anche il duo dell’Island Motorsport formato da Alessio Profeta e Sergio Raccuia: al volante della Skoda Fabia R5, i palermitani hanno concluso la competizione in nona posizione, mostrando un gran ritmo soprattutto nelle speciali del primo pomeriggio.

Passo in avanti rispetto a “Sanremo” anche per il pilota di Prizzi, Marco Pollara, coadiuvato dal lombardo Daniele Mangiarotti (Citroen C3 R5). L’equipaggio della Movisport ha terminato la corsa in decima piazza. Un risultato comunque importante, arrivato dopo una corsa priva di sbavature sulle strade di “casa”, che fa ben sperare per i prossimi round del Campionato Italiano Rally 2021.

Runfola-Federighi primi fra le 2 ruote motrici

16° il collesanese “Pin Pic” con al fianco Roberto Longo (Volkswagen Polo GTI). Alle sue spalle nella classifica generale il cefaludese Marco Runfola  in coppia con la moglie Corinne Federighi (Renault Clio Rs), vincitore nella R3T davanti all’altro pilota di Collesano dell’Island MotorsportFilippo Vara (al suo fianco Ernesto Rizzo), pure loro su Clio Sport. Preceduto nella generale dal Riolo junior, Ernest, con Alessandro Floris (Peugeot 208), secondi in R2B

Giorgio Fichera, Alessandro Mazzocchi (Suzuki Swift Sport Hybrid RA5H #44, Meteco Corse S.r.l.)

Lanzalaco (Clio Trophy) e Fichera (Suzuki) sul podio

Secondo posto tra le “Renault” per Giovanni Maria Lanzalaco e Antonino Marchica (Clio RS Line): i nisseni si sono piazzati alle spalle di NiceriPieri, confermando quanto di buono fatto a “Sanremo“. Piazzamento d’onore anche per i catanesi Giorgio Fichera e Alessandro Mazzocchi (Swift Hybrid) nella Suzuki Rally Cup. Settimo l’altro siciliano in gara, il milazzese Sergio Denaro, con alle note Beatrice De Paoli.

Giandomenico Basso, Lorenzo Granai (Skoda Fabia Evo R5 #3, Movisport Ssdrl)

CIR: la cronaca della gara

Al volante della “fida” Skoda Fabia Evo Movisport, Basso-Granai hanno conquistato la vittoria, gestendo in maniera pressoché perfetta gli 88 chilometri di speciale previsti nella giornata di oggi. Il pilota di Montebelluna, protagonista di cinque “scratch”, è riuscito a resistere agli attacchi del duo composto dall’irlandese Breen e  dallo spagnolo Luoka, i quali hanno accusato un ritardo di 4’8 al termine della penultima PS “Tribune” (le ultime due non sono state disputate per gli incidenti di Albertini e Bottarelli che hanno bloccato il percorso, equipaggi ok).

Terza piazza sul podio per il duo della Meteco Corse formato da Damiano De Tommaso e Massimo Bizzocchi (Citroen C3 R5), i quali, dopo il miglior tempo segnato nella Power Stage di ieri pomeriggio (Sclafani Bagni), hanno tenuto un buon ritmo nelle speciali di oggi, restando in scia ai piloti di vertice della classifica.

Alla fine, il distacco finale nei confronti di Basso-Granai è stato di 13’8. Trovano posto all’interno della Top 5 anche Tommaso Ciuffi-Nicolò Gonella (Skoda Fabia Evo) davanti a Salvatore “Totò” Riolo e Maurizio Marin (Volkswagen Polo R5).

Epilogo non in linea con le aspettative invece per Stefano Albertini, in gara con alle note Danilo Fappini. Al volante della Skoda Fabia Evo, la coppia della MS Munaretto ha commesso un errore nella PS9, aspetto che li ha costretti al ritiro.

Un finale sicuramente “amaro” dato che occupavano il terzo gradino del podio alle spalle di Basso-Granai e Breen-Louka.

Thierry Neuville, Martijn Wydaeghe (Hyundai I20 Coupe WRC #901)

Thierry Neuville il migliore alla Targa Florio CIR tra le WRC

Nella classifica riservata alla potenti WRC+, dominio assoluto del belga Thierry Neuville coadiuvato da Martin Wydaeghe. Il vice Campione del Mondo 2020, atteso protagonista del fine settimana di gara sulle Madonie, ha conquistato ben nove scratch su dieci speciali, lasciandosi alle spalle il compagno di squadra, il giovane danese Ole Christian Veiby.

In gara alla Targa con Jonas Andersson. Neuville ha sfruttato gli 88 chilometri di oggi per incrementare il feeling con suo nuovo copilota e per preparare al meglio il prossimo appuntamento mondiale previsto in Portogallo, tra due settimane.

Ricordiamo che da regolamento, le WRC sono iscritte alla gara in modalità “trasparente” e quindi non vengono considerate nella stesura delle classifiche finali della due giorni.

105° Targa Florio, i risultati completi