Val d’Anapo-Sortino: Fazzino sorprende Cubeda

Luigi Fazzino
Luigi Fazzino, vincitore della 36° Val d'Anapo-Sortino

Val d’Anapo-Sortino: il giovane siracusano vince la 36° edizione

Luigi Fazzino (22 anni) al volante dell’Osella PA2000/Honda ha vinto a sorpresa, ma con pieno merito,  la 36° edizione della “Val d’Anapo-Sortino”, seconda prova del TIVM Sud e del Campionato Siciliano Salite, disputatasi oggi sul classico percorso in provincia di Siracusa. Il giovane pilota di Melilli (Siracusa) ha coperto le due manches con il tempo complessivo di 6’28″72, risultando in entrambe più veloce rispetto al grande favorito della vigilia, Domenico Cubeda, che ha invece accusato un distacco complessivo di 2″54 equamente ripartiti fra prima e seconda manche. Il pilota catanese sin dalle prove di ieri, al termine delle quali aveva fatto segnare il miglior tempo, ha lamentato noie elettriche alla sua Osella FA30-Zytek in conseguenza dei quali non ha reso al massimo.

Terzo gradino del podio per il comisano Samuele Cassibba, autore di una prestazione maiuscola con l’Osella PA PA21/JRB spinta da un piccolo propulsore moto Suzuki 1000. Che pur ad altissimi giri eroga una potenza minima confrontato al 3 litri inglese dell’Osella di Cubeda, ma anche a quella biposto di papà “Gianni” (più volte vincitore a “Sortino”) piazzatosi al quarto posto. Precedendo un’altra giovane leva siciliane della salite, il vittoriese Agostino Bonforte (Osella PA21S/2000). Sesto posto assoluto – e primato di classe 1600 fra le monoposto a ruote coperte – per il ragusano Franco Caruso al volante di una Gloria CP8. La top ten si chiude con il maltese Darren Camilleri (7° con una monoposto Taatus spinta da un Honda 2000), quindi il giarrese Orazio Maccarone (Gloria CP/7), ll siracusano Antonino Lastrina (Radical Proposto), ed il trapanese Rocco Aiuto (Osella PA20S) primo fra le CN.

Così nei Gruppi

Il catanese Andrea Currenti (500 Silhouttes) si è imposto fra le 11 blcilindriche che hanno conclusa la loro gara valida per il Campionato Italiano.                                     In ordine di posizione nell’assoluta gli altri primati di Gruppo sono andati a Alfio Tudisco (Clio RS/Catania Corse) in E1, Francesco Orlando (Peugeot 106 S16) RS Plus, Davide Gravina (106 Rally/Catania Corse) Produzione E, Antonino Carta (Fiat X1/9-Suzuki) E2SH, Vincenzo Bellomo (Clio RS Light) Produzione S, Edoardo Cappello (Clio Sport/Catania Corse) A, Santo Marletta (Clio RS Light) N, Antonio Leonardi (Citroen Saxo 1.6/Catania Corse) RS.

Coppa Val d’Anapo-Sortino, Piazza fra le Storiche

Fra le 34 Storiche al traguardo il miglior tempo assoluto, così come ieri in prova, è stato ottenuto dal palermitano Antonio Piazza(Lucchini 2500/Aspas) con un tempo complessivo di 7’35″19 (3’47″95 nella prima manche e 3’47″24 nella seconda), vincitore del Quarto Raggruppamento. Alle sue spalle nella classifica generale – ma in vetta al Quinto Raggruppamento – si è piazzato il siracusano di Augusta Camillo Centamore (Corsini formula Junior/Aspas) con un distacco di 7″25. Terzo gradino del podio per l’altro palermitano Domenico Guagliardo che al volante di una delle Porsche 911 (RO Racing) da lui stessa preparata (Carrera RSR) ha dominato il Secondo Raggruppamento, ed autore nella prima manche del secondo miglior tempo (3’51″49). Quarto tempo assoluto per il messinese Salvatore Caristi (Fiat 128 Rally/Phoenix), ch’è riuscito a contenere nel Terzo Raggruppamento l’A/112 di Giuseppe Murè (Puntese Corse) e l’altra Porsche (911 SC) preparata da Guagliardo e condotta dal siracusano Sergio Imbrò. Nella top ten seguono “Aeron” (R5 GT Turbo/Etna), Giambattista Motta (Fiat 128),  Pietro Magrì (Kadett GT/E-Phoenix) e Casimiro Piazza (Bmw 2002) vincitore del Secondo Raggruppamento. Il Primo Raggruppamento è andato invece a Gregorio Tosto (Lancia Fulvia HF)  26° nella Generale.

 

La 36° Coppa Val d’Anapo Sortino, organizzata dall’Automobile Club Siracusa, con il supporto dei Comuni di Melilli, Siracusa, e Sortino, e valevole per il TIVM Sud,  il Campionato Regionale Salite moderne e storiche e per l’Italiano Bicilindriche, è stata portata a termine da 139 piloti (105 moderne) dei 185 verificati venerdì e 192 iscritti.

I risultati