CIVM: siciliani fuori dal podio al “Vallecamonica”

Franco Caruso
Franco Caruso (Norma M20 FC)

CIVM: Caruso, Cubeda, Fazzino in quest’ordine dal 4° al 6° posto

Nella terza prova del CIVM, il “Trofeo Vallecamonica” disputato oggi sul tracciato di 8,6 km in provincia di Brescia e giunta alla 50° edizione, nuovo successo del toscano Simone Faggioli (Norma M20 FC Zytech),  davanti ai trentini Christian Merli (ieri più veloce in prova) con l’Osella FA30 Evo-Zytech) e Diego De Gasperi (Osella FA30-Zytech) qui vincitore nel 2018 sul terzo gradino del podio. Al quale invece aspirava, come risultato minimo, il catanese Domenico Cubeda (Osella FA30-Zytech) che non è riuscito ad andare però sopra la 5° posizione assoluta preceduto dal ragusano Franco Caruso (Noma M20 FC, gestita dal team Faggioli) e davanti al giovane siracusano di Melilli Luigi Fazzino (Osella PA2000) infine 6° assoluto nonostante sia stato rallentato da un suo errore al via della seconda manche. 13° posto per l’altro giovane scalatore vittoriese Agostino Bonforte (Osella PA21S).

Costretto al ritiro nella seconda manche  l’oriundo favarese di Bergamo Rosario Parrino (Lamborghini Hurracan). In conseguenza del piazzamento di oggi Cubeda perde la leadership nella classifica provvisoria del Campionato Italiano Montagna, dove passa nuovamente in testa Faggioli. Il CIVM però è appena iniziato ed il Campionato è lungo.   La Classifica assoluta:1. Faggioli (Norma M20 Fc Zytek)in 7’15”78; 2. Merli (Osella Fa30 Evo Zytek) a 4”18;3. Degasperi (Osella Fa30 Zytek) a 23”62; 4. Caruso (Norma M20 Fc Zytek) a 26”33; 5. Cubeda (Osella Fa30 Zytek) a 26”41; 6. Lombardi (Osella Pa2000 Honda) a 28”09; 7. Fazzino (Osella Pa2000 Turbo) a 31”09; 8. Magliona (Osella Pa2000 Honda) a 35”27; 9. Maroni (Osella Pa21 JrB) a 36”38; 10. Liber (Gloria C8P Evo) a 42”16.

Cubeda
Domenico Cubeda

Caruso il più veloce tra i siciliani a “Vallecamonica”

Sulle rampe che portano da Bormio a Malegno il più performante fra i piloti siciliani è così risultato Franco Caruso – tornato al volante della Norma – che in Gara 1 era stato autore del quinto tempo (in classifica prima di lui nell’ordine Fagioli, Merli, De Gasperi, Lombardo) con 20 decimi di vantaggio su Cubeda, il quale lo ha sopravanzato nella salita conclusiva (dove però i tempi di tutti sono risultati più alti di circa un secondo), recuperando metà distacco.

Non sufficiente però per invertire l’ordine della graduatoria finale. Altalenante il rendimento di Fazzino, autore del 7° tempo in apertura di giornata e del 9° in quella conclusiva, e infine 2° nella classe 2000 del Gruppo E2SC. Continua l’apprendistato di Agostino Bonforte costante in 13° posizione in entrambe le manche.

Trofeo Vallecamonica, le classifiche finali