Alfio Spina conquista a Sarno il “Tricolore” Kart nella classe OK

Alfio spina
Alfio Spina in gara

Alfio Spina campione italiano classe OK a Sarno

A distanza di un anno dal titolo di classe OK Junior, il catanese Alfio Spina ha conquistato a Sarno, su prova unica, il “Tricolore” Kart nella classe OK, compiendo un altro importare passo nella propria crescita professionale da pilota.

Il quattordicenne, dopo un inizio di stagione “complesso” a causa di alcuni ritiri nelle competizioni internazionali, si è reso protagonista di un fine settimana brillante, con performance che spesso sono state inavvicinabili per tutti i rivali per il titolo. Spina ha mostrato un gran ritmo fin dalle qualifiche, salvo poi staccare il gruppo nella pre-finale e nella finale, con un dominio che non è mai stato messo in discussione.

Per il giovane catanese si tratta di un successo importante che, almeno sulla carta, dovrebbe aiutarlo a svoltare in una stagione fin complicata. La speranza è quella di sfruttare l’energia positiva di questo successo per altri importanti traguardi.

Kart: Alfio Spina e i risultati dei siciliani nelle altri classi

Nella KZN Junior si registra l’exploit del palermitano di Polizzi Generosa, David Gandolfo, capace di aggiudicarsi il gradino più alto del podio in Gara 1 e il secondo posto in Gara 2.

Nella stessa classe si è messo in luce anche il trapanese Massimiliano Mazzara e l’agrigentino Domenico Tiranno. Il primo è giunto ai piedi del podio in Gara 1, mentre il secondo non è riuscito a concretizzare una buona rimonta a causa di una bandiera rossa esposa sul finale della corsa.

Peggio invece è andata al nisseno Andrea Di Caro, il quale non è riuscito a sfruttare al meglio le potenzialità del proprio kart durante la gara di debutto nel “Tricolore”. Successo solo fiorato invece per Sebastiano De Matteo nella “Over”.

In testa dalla prima parte di gara fino all’ultimo giro, il messinese ha subito un contatto proprio sul finale, aspetto che non gli ha permesso di conquistare una vittoria che sarebbe stata merita. Non hanno inciso invece Marcello Maragliano e Alfio Messina.

Meritevoli di menzione l’agrigentino Francesco Carabia e il catanese Enrico Lo Certo, protagonisti nella “Under“, e i giovanissimi Ludovico Busso, Bruno Blanco, Cristian Blandino e Salvatore Sardo, tutti in gara nella 60 Mini Gr.3.