Nissan si unisce alla “Race to Zero” delle Nazioni Unite

nissan

Nissan, ufficiale l’impegno alla Race to Zero

Nissan annuncia la partecipazione alla campagna Race to Zero sostenuta dalle Nazioni Unite. Si tratta di una mossa che accelera il percorso aziendale verso gli obiettivi di elettrificazione e neutralità dal carbonio. E’ la prima casa automobilistica giapponese ad aderire all’iniziativa.

E’ stata sottoscritta anche la campagna Business Ambition for 1.5°C. allineandosi all’obiettivo di mantenere l’aumento della temperatura globale entro 1,5°C, rispetto ai livelli preindustriali. Nissan ha aderito alla Science Based Targets initiative (SBTi). Un requisito per prendere parte alla campagna. Infatti, gli obiettivi di Nissan di riduzione del carbonio, per rimanere al di sotto di un aumento di 2°C, sono stati approvati dall’SBTi e sono quindi conformi alla scienza del clima.

Makoto Uchida, President e Chief Executive Officer Nissan

“Con l’adesione alla SBTi e alle diverse iniziative, rinnoviamo il nostro impegno a collaborare con imprese e governi locali di tutto il mondo che condividono le nostre idee per affrontare le sfide poste dal cambiamento climatico e creare una società sostenibile”.

“Per accelerare il percorso verso la neutralità dal carbonio, Nissan continuerà a gestire con la massima responsabilità diverse attività. Tra cui l’ulteriore sviluppo dell’elettrificazione. Anche noi di Nissan vogliamo svolgere il nostro ruolo di azienda in grado di rispondere sempre alle esigenze degli stakeholder.”

Il lancio di Nissan Leaf

Nel 2010, Nissan ha lanciato LEAF, il primo veicolo elettrico per il mercato di massa, e con i nuovi veicoli 100% elettrici e le tecnologie elettrificate, continua a portare innovazione ed entusiasmo per una guida a zero emissioni.

All’inizio di quest’anno, Nissan si è impegnata a raggiungere l’obiettivo di neutralità dal carbonio in tutte le sue operazioni e nel ciclo di vita dei suoi prodotti entro il 2050. Nissan intende accelerare questo processo con iniziative come Nissan EV36Zero. Il nuovo Electric Vehicle Hub che riunisce produzione di veicoli elettrici e batterie e generazione di energie rinnovabili.

Alberto Carrillo Pineda, amministratore delegato e co-fondatore della SBTi

“Sono necessarie iniziative coraggiose e urgenti per limitare gli effetti più disastrosi sul clima e offrire a tutti noi un futuro sostenibile. Come primo costruttore automobilistico giapponese a sottoscrivere la campagna Business Ambition for 1.5°C, Nissan si è unita a più di 700 aziende di tutto il mondo che collaborano per raggiungere gli obiettivi più ambiziosi e consistenti nella riduzione delle emissioni basati su dati scientifici”.

“Allineandosi alla scienza climatica, Nissan dichiara apertamente di essere pronta a fare la sua parte per raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi. Anche tutte le altre imprese del mondo dovrebbero adottare misure tempestive per aumentare le proprie ambizioni di basso impatto climatico e sostenere l’economia globale riducendo significativamente le emissioni per raggiungere la neutralità dal carbonio prima del 2050.”

Alok Sharma, Presidente designato della COP26

“È fantastico vedere che Nissan ha aderito a Race to Zero. È la prima casa automobilistica giapponese ad aver sottoscritto l’iniziativa e con la produzione di batterie per auto elettriche nel North East England, sta dimostrando di essere un vero leader nella transizione verso la neutralità dal carbonio in tutto il Regno Unito.”

“Aderendo a Race to Zero, Nissan è entrata a far parte della più grande alleanza globale di imprese, città, investitori, regioni e università determinate a collaborare per dimezzare le emissioni globali entro il 2030 e azzerarle entro il 2050.”

COP26, il vertice sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite che si terrà nel Regno Unito a Glasgow a novembre, è un punto di svolta. Dobbiamo rispettare l’obiettivo di limitare l’innalzamento della temperatura media a 1,5°C con azioni decisive e proponendo strategie di lungo termine per intraprendere la strada che ci porterà alla neutralità dal carbonio per la metà del secolo.”

Nissan, l’esclusiva tecnologia e-Power

Al centro dei piani di Nissan per raggiungere l’obiettivo della neutralità dal carbonio c’è lo sviluppo di veicoli e tecnologie per l’elettrificazione.

Questo percorso è iniziato nel 2010 e prosegue con la diffusione dell’esclusiva tecnologia e-POWER e il lancio di nuovi veicoli 100% elettrici, come il crossover Ariya. Nissan punta a elettrificare entro i primi anni del 2030 il 100% della sua gamma di nuovi veicoli commercializzati nei mercati chiave di Giappone, Cina, Stati Uniti ed Europa.

Prosegue l’impegno in Formula E con il team e.dams

All’inizio di quest’anno, Nissan ha annunciato il prolungamento a lungo termine della partecipazione all’ABB FIA Formula E World Championship fino alla fine della dodicesima stagione 2025-2026, portando così l’emozione e il divertimento dei veicoli elettrici ad un pubblico più vasto.

Inoltre, di recente Nissan ha presentato EV36Zero, un modello per il futuro dell’industria automobilistica che rappresenta l’ulteriore prova della politica a 360° dell’azienda verso l’obiettivo delle zero emissioni. L’innovativo Electric Vehicle Hub da 1 miliardo di sterline con sede nel Regno Unito riunisce veicoli elettrici, energie rinnovabili e produzione di batterie, per dare una forte spinta alla neutralità dal carbonio.

Oltre allo sviluppo di nuovi veicoli e tecnologie, Nissan continuerà a collaborare con i suoi partner in tutto il mondo per innovare e realizzare nell’ambito della mobilità elettrica un ecosistema che comprenda la generazione di energie rinnovabili, lo stoccaggio di energia, l’utilizzo di batterie destinate a seconda vita e il continuo sviluppo del business model ‘4R’ – Reuse, Refabricate, Resell, Recycle – a vantaggio delle comunità.