Peugeot Competition Raceday Terra: Trevisani e La Ferla campioni

Peugeot Competition Raceday Terra

Peugeot Competition Raceday Terra: in archivio la stagione 2021

Con l’appuntamento agostano del Rally Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina si è conclusa l’edizione 2020-2021 della serie Raceday Terra, che coinvolge gare esclusivamente su fondo sterrato ed ha la particolarità di disputarsi a cavallo di due anni solari.

Peugeot Competition Raceday Terra, due le graduatorie previste

La filiale italiana di Peugeot da anni riserva con Pirelli uno spazio specifico del Peugeot Competition a questa serie che prevede quattro appuntamenti fra ottobre e agosto. Due le graduatorie previste: una per le due ruote motrici di Gruppo R – la categoria delle vetture più recenti – e una seconda per le vetture appartenenti a tutti gli altri Gruppi (N, A, RS, ecc.). Sempre a due ruote motrici.

Il bresciano Jacopo Trevisani, giovane specialista che da alcune stagioni si esprime al meglio proprio nelle gare sterrate, ha conquistato la vittoria finale fra le Gr.R dominando sia al Rally delle Marche che al Rally della Val d’Orcia, totalizzando 63 punti. Fra l’altro Trevisani è così il primo pilota della serie del Leone a conquistare un titolo al volante di una delle nuove Peugeot 208 Rally 4. Alle sue spalle il toscano Luigi Caneschi (208 R2B), vincitore al Rally del Tevere e accreditato di 58 punti.

Peugeot, i vincitori

Un altro toscano, Alessandro La Ferla (106 N2 – 53 punti), è invece il vincitore della classifica riservata alle vetture non appartenenti al GR.R. Per lui una affermazione chiara (sempre il migliore dei “peugeottisti” in tutte e quattro le gare in programma) ma non facile, visto che in tutte le occasioni ha dovuto respingere gli attacchi del promettente giovane livornese Leonardo Pierulivo (37 punti), anche lui al volante di una Peugeot 106 N2. Per La Ferla e Pierulivo anche la soddisfazione di aver ottenuto primo e secondo posto anche nel Raggruppamento N2 della serie ideata da Alberto Pirelli.