Monte Erice: i siciliani in lizza per i titoli tricolori

Monte Erice
Panoramica Monte Erice

Monte Erice: da domani la 66° edizione

Gran finale di stagione per le cronoscalate siciliane con il doppio appuntamento della “Monte Erice”, la cui 63°edizione si disputerà questo fine settimana e la 66° “Coppa Nissena” che seguirà sette giorni dopo.

Le due cronoscalate isolane chiuderanno  il CIVM – pure queste con “Pedavena”  – con coefficiente elevato a 1,5  – del quale sono rispettivamente la coda di 12 prove. La gara trapanese inoltre sarà valida anche per il tricolore “Autostoriche” (settima prova) e questa ulteriore validità – sommata a quelle per il TIVM Sud e per il Campionato Siciliano Salite Moderne e Storiche – contribuisce a spiegare il numero record di iscritti: 330 in totale: di cui 232 moderne e  91 storiche! 

A conferma del maggiore interesse che la “Monte Erice” riscontra nel cuore dei praticanti e degli appassionati (ufficialmente ancora non ammessi a seguire la competizione che comunque verrà trasmessa in streaming su Aci Sport TV e sui canali del promotore).

monte erice
63° Monte Erice

Il Campionato Italiano Velocità Montagna

Per il CIVM – già vinto dal “solito” Simone Faggioli il titolo assoluto con due prove di anticipo – sono in ballo numerose Coppe di classe con diversi piloti siciliani in lizza, ma anche posizioni d’onore nella classifica assoluta. Prima fra tutti la lotta per il 2° posto al quale può legittimamente aspirare  il catanese Domenico Cubeda (Osella FA 30 Zytek), attualmente staccato di soli 2,5 punti dal trentino Christian Merli che lo precede in graduatoria.  Maggiore invece il distacco fra i due, nello stesso ordine, nella classifica di gruppo e classe E2SS (monoposto a ruote coperte).

Nella classe maggiore (3000) della E2SC (biposto a ruote coperte) si è messo in luce il comisano Franco Caruso (Nova Proto NP 01-2 Zytek) reduce dal terzo posto sul podio a “Pedavena” (dietro Fagioli e Merli), attualmente  5° nella “Generale” a soli 4,5 lunghezze del potentino Angelo Lombardi, e quindi a portata di sorpasso.

Lo stesso Lombardi è in lotta nella classe 2000 della E2SC con il il 22enne Luigi Fazzino (Osella/HondaTurbo). Il pilota di Melilli è costretto adesso ad inseguire anche nella “Under” dove al comando è balzata Martina Raiti (a sua volta in testa alla classifica della CN1600), che gareggerà sulle rampe di casa e che invece ha dovuto rinunciare alla Coppa delle Dame vinta con largo anticipo dalla nordica Gabrielle Pedroni.

Ad un passo dal titolo della classe 1000 con motori moto c’è l’altro figlio d’arte, il comisano Samuele Cassibba (Osella PA21 JRb) portacolori della Catania Corse. Fra gli altri siciliani in gara che stanno per appuntarsi sulla tuta lo scudetto tricolore i catanesi Andrea Currenti (Bicilindriche) e Alfio Crispi (1400/E1). Mentre ben più numerosi quelli in lizza per i titoli nel TIVM Sud.

Monte Erice: il programma del week-end

La manifestazione organizzata dall’Automobile Club Trapani entrerà nel vivo domani con le verifiche in programma a Valderice.

Sabato due turni di prove ufficiali con inizio alle ore 9, gara domenica sui 5730 metri che da Valderice salgono sino alla vetta del Monte Erice.

CIVM: le classifiche in vista della “Monte Erice”

Assoluta: 1° Faggioli punti 165; 2° Merli 117;75; 3° Cubeda 115,5; 4° Lombardi 76;      5° F. Caruso  71,5.

Così i siciliani nei Gruppi…

Bicilindriche: 1° Currenti punti 105; 2° Mercuri 73,5; 3° Cuomo 43,5. 

CN: 1° Leogrande 100; 2° Graziosi 92; 3° Raiti 87. 

E2SC: 1° Faggioli 150; 2° Lombardi 107,25; 3° F. Caruso 99,75. 

E2SS: 1° Merli 150; 2° Cubeda 125; 3° Liber 48. 

E2SC-E2SS Motori Moto: 1° Maroni 150,25; 2° Cassibba S. 128,5; 3° Liber 80.

…e nelle Coppe

Under 25: 1° Raiti 87; 2° Fazzino  86,5; 3° Bicciato 69,25. 

Dame: 1° Pedroni 228; 2° Raiti 192; 3° Fumo 138.