Oltrestretto: i siciliani impegnati nel week-end dell’8/10 ottobre

Monte Iblei
Domenico Cubeda

Oltrestretto: i siciliani in gara nel fine settimana

Ultimi “colpi” per i siciliani impegnati oltrestretto nel prossimo week-end dell’8, 9 e 10 ottobre. Dal rally alla pista, passando per le salite, i piloti nostrani andranno a caccia delle ultime “soddisfazioni” di questa stagione, la quale ha regalato tanti bei risultati.

Gabriele Minì

Gabriele Minì, ultimi “assalti” alla classifica rookie della Regional

Dopo i passi falsi commessi in Austria e in Spagna, precisamente a Valencia, Gabriele Minì cercherà di giocarsi le ultime chance di vittoria nella Formula Regional by Alpine 2021.

Il marinese della ARTGP, campione in carica dell’Italian Formula 4 Abarth, ha ancora tra le mani la concreta possibilità di aggiudicarsi la classifica riservata ai rookie, attualmente in mano al giovane pilota della R-Ace GP, Isack Hadjar, fattore che dovrà spingerlo a dare il meglio nelll’appuntamento in calendario questo fine settimana al Mugello, prima di due tappe conclusive in Italia (l’altra si svolgerà a Monza tra 15 giorni).

Il programma prevede due sessioni di libere domani (10.15-14.00), Qualifica 1 (9.50) e Gara 2 (14.55) al sabato, Qualifica 2 (9.00) e Gara 2 (14.40) alla domenica.

Tavano Salvatore, Cupra Leon Compet. TCR #4, Girasole

Tavano: obiettivo conferma nel TCR Italy

Sempre al Mugello,”casa” questo fine settimana degli Aci Sport Racing Week-End, il siracusano Salvatore Tavano cercherà il “bis” nel Touring Car Championship “Italy”.

Attualmente leader del campionato, il portacolori della Girasole dovrà difendere otto punti di vantaggio sul rivale più vicino in classifica, Nicola Baldan. Due gli appuntamenti come da tradizione, con le gare decisive programmate per sabato e domenica. Venerdì le prove libere che serviranno ai piloti per prendere confidenza con il tracciato.

Alessio Profeta – Sergio Raccuia

Due Valli: Profeta a caccia della leadership nell’Under25

L’equipaggio dell’Island Motorsport composto da Alessio Profeta e Sergio Raccuia affronterà a Verona il Rally Due Valli, penultimo round del Campionato Italiano Rally 2021.

L’equipaggio siciliano, protagonista con l’ormai “fida” Skoda Fabia R5 fin qui di una stagione positiva e in linea con le aspettative iniziali, cercherà di staccare il prizzese Marco Pollara e Daniele Mangiarotti, assenti a “Verona”, al comando della classifica riservata all’Under25. Un risultato che permetterebbe loro di guardare con maggiore ottimismo alla chiusura del CIR 2021 prevista al Rally Liburna, gara in programma la prima settimana di novembre.

Altro pilota siciliano impegnato al Due Valli è Giorgio Fichera, navigato per l’occasione da Ronny Celluloidi. Il catanese, su Swift Sport 1, cercherà di confermarsi nelle posizioni di vertice della classifica nel monomarca firmato dalla Casa coreana.

Coppa Faro: si chiude il “Tricolore” Autostoriche

Due i siciliani impegnati nell’ultimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Salite Autostoriche, in programma sabato 9 e domenica 10 ottobre. Il trapanese Vincenzo Serse (Fiat 127) dovrà compiere l’ultimo sforzo per aggiudicarsi la classe TC 1150 di Terzo Raggruppamento. Nella T1600 dello stesso, invece, il trapanese Giuseppe Lo Duca (Volkswagen Golf GTi) sarà chiamato ad amministrare il vantaggio accumulato.

Franco Caruso

FIA Hill Climb Masters: i siciliani a Braga

Sono cinque i siciliani che prenderanno parte al “FIA Hill Climb Masters”, gran finale della stagione delle cronoscalate europee in programma a Braga.

Oltre al campione italiano della classe monoposto (E2SS), il catanese Domenico Cubeda (Osella FA30/3000), vincitore di tre gare nel CIVM (Verzegnis, Alghero-Scala Piccada e Coppa Nissena), sono in Portogallo anche il giovane siracusano di Melilli, Luigi Fazzino (Osella PA Turbo/2000), davanti a tutti nella coppa riservata all’Under25, il comisano Samuele Cassibba (Osella PA21 JRB Suzuki), primatista nella classe 1000 delle biposto, e la giovane trapanese Martina Raiti (Osella PA21 Honda).

Quest’ultima, oltre da aggiudicarsi la graduatoria riservata alle “Dame”, si è affermata nella 1600 della CN. Ultimo, ma non meno importante, il ragusano Franco Caruso (Nova Proto NP01-2), il quale si è reso protagonista di una grande stagionale all’esordio con una 3000.