Masters: Cubeda in top dieci, Fazzino davanti nell’Under25

masters
Domenico Cubeda

Masters a Braga, in Portogallo: i risultati dei siciliani

Domenico Cubeda è stato il più veloce tra i piloti siciliani al FIA Hill Climb Masters, appuntamento organizzato dalla Federazione Internazionale dell’Automobile che conclude la stagione delle cronoscalata in Europa e che racchiude i migliori piloti della specialità.

Dopo un sabato di “prova” dedicato al miglior settario della propria Osella FA30 motorizzata Zyteck/3000, il catanese è riuscito ad abbassare notevolmente i propri riscontri, fermando i cronometri sull’1’05″503, circa quattro secondi e mezzo distante dalla vetta della classifica occupata dal campione Europeo e rivale nel “Tricolore”, Christian Merli, sempre su Osella FA30 motorizzata con un propulsore similare, il quale si è confermato il migliore dopo la vittoria conquistata a “Gubbio” nel 2018.

Il crono segnato nella seconda salita di giornata ha permesso al siciliano di piazzarsi all’interno della top dieci, precisamente al nono posto (2° tra le ES2C, 6° tra le Categoria 2), concludendo quindi nel migliore dei modi una stagione sicuramente positiva che gli ha permesso di affermarsi tra le E2SS in campo nazionale.

La squadra italiana ai Masters

Fazzino davanti a tutti nell’Under25

Un altro siciliano che si è messo in mostra ai Masters organizzati quest’anno a Braga, in Portogallo, è siracusano di Melilli, Luigi Fazzino (Osella PA200 Peugeot), viciniore della classifica riservata ai piloti con carta d’identità sotto i 25 anni.

Il siciliano, dopo l’ottima stagione in campo regionale e nazionale, ha staccato un crono di 1:08.950 nell’ultima salita di giornata, conducendo una gara pulita, priva di errori e sbavature, che gli ha permesso di lasciarsi alle spalle diverse altre vetture di Categoria 2 (monoposto e biposto) e di ben piazzarsi tra le E2SC.

Sempre nell’Under25, settimo posto (76° assoluta e 2° tra le CN) per la giovane trapanese Martina Raiti (1:23.353 segnato in Gara 2), a conferma della crescita mostrata nel “Tricolore di quest’anno. Tra i piloti siciliani impegnati a Brava (cinque in totale), inoltre, va sottolineata l’ottima prova del comisano Samuele Cassibba, bravo ad ottenere il massimo del potenziale dalla propria Osella PA21 JrB spinta da un “piccolo” motore Suzuki di cilindrata 1000.

Il comisano, con il tempo di 1:11.903 staccato in Gara 1, questa mattina, ha centrato il 15° posto tra le vetture di Categoria 2 e l’11° tra le E2SC, ovvero le biposto. Nella classifica assoluta, invece, si è piazzato con il 26° crono.

FIA Hill Climb Masters, i risultati