Salite: i siciliani alla finale nazionale del TIVM

TIVM
Luigi Fazzino (Piloti per passione , Osella PA 2000 Turbo #51)

TIVM: ad “Orvieto” la finale 2021

Si chiuderà con il “gran” finale della 48° Castellana di Orvieto la stagione del TIVM. I migliori protagonisti delle zone nord, centro e sud si giocheranno il gradino più alto del podio nella prima edizione della “Finale Nazionale“, con la possibilità di avere la licenza 2022 a titolo totalmente gratuito e la partecipazione alle gare della propria zona senza il pagamento della quota d’iscrizione (premio valido anche per il secondo e terzo classifica), oltre la “soddisfazione” di aver conquistato un titolo di carattere nazionale.

Samuele Cassibba ( Catania Corse, Osella Pa21 JRB #43)

I siciliani alla finale del TIVM ad “Orvieto”

Dei 201 iscritti totali, 26 piloti si sono guadagnati l’accesso alla finale dalla zona Sud. Capitolo siciliani: tra le monoposto si presenteranno alle verifiche tecniche in programma domani il nisseno del Motor Team, Giovanni Orazio Carfì (Tatuus/2000), e il presidente della Giarre Corse, Orazio Maccarone (Gloria CP7/1600). Tra le biposto spicca invece il vincitore del “Tricolore” Under, il siracusano di Melilli, Luigi Fazzino (Osella PA 2000 Turbo), il vincitore del Campionato Italiano classe 1000, il comisano della Catania Corse, Samuele Cassibba (Osella PA21 JRB), il ragusano Franco Caruso (Norma M20 FC/3000) e l’altro catanese, sempre della Catania Corse, Salvatore Caruso (Elia Avrio ST09/1400).

Alfio Crispi ( Catania Corse , Peugeot 106 #104)

Tra i piloti del sodalizio catanese ci sarà anche il veterano della specialità e papà di Samuele, il comisano “Gianni” Cassibba, il quale affronterà la prova di “Orvieto” al volante della fida Osella PA30/3000. Tra le Silhouette in gara ci saranno anche Manuel D’Antoni (Fiat 500 Maxi Evo/1150) e Gaspare Giancani (Fiat 126/1150), quest’ultimo rappresentante della palermitana Island Motorsport. Il siracusano con licenza maltese Ignazio Cannavò gareggerà al debutto su Lamborghini Huracan GT3, mentre in E1 Italia “infiammerà” il passaggio di consegne tra il neo campione italiano della classe 1400, il catanese della Catania Corse, Alfio Crispi (Peugeot 106 Rally), e il portacolori nisseno del Motor Team, Domenico Gaetano Budano (Peugeot 205 Rallye), vincitore dello stesso titolo nel 2020. Nella 1600 duello invece tra gli etnei Rosario Alessi (Peugeot 106) e Angelo Guzzetta (similare Peugeot 106 in specifica S16).

L’unico rappresentate siciliano tra le vetture “Turbo” della E1 Italia sarà Giuseppe Maugeri (Renault 5 GT/1600) della Giarre Corse. Ultimi, ma non meno importanti, l’etneo Filippo Cardillo e il pilota di Chiaramonte Gulfi, Davide Gravina, i quali gareggeranno rispettivamente nella A/1600 e nella Produzione E/1400 per la Catania Corse.

Infine, tra le Racing Start Plus, si presenteranno alle verifiche il catanese Giovanni Grasso (Renault Clio RS/2000), l’ericino della Trapani Corse, Ignazio Amato (Clio RS CUP/2000), e il messinese Antonino Torre, anche quest’ultimo su Clio RS/Cup di classe 2000.

Castellana, il programma della finale

Il programma della tre giorni TIVM scatterà domani con le verifiche tecniche e sportive di rito, previste dalle 9.30 del mattino alle 18.00 del pomeriggio. Sabato mattina, dalle 8.00, le due manche di prova che serviranno ai piloti per prendere confidenza col percorso di gara da 2100 metri. Gara 1 e 2 domenica mattina dalle ore 8.00. Le gare si potranno seguire in diretta streaming sui profili social di AciSport e sul canale 228 di Sky.

L’elenco degli iscritti alla 48° Cronoscalata della Castellana