Franco Caruso chiude a ridosso del podio la finale del TIVM ad “Orvieto”

Franco Caruso ( Scuderia Vesuvio , Norma M20 FC #9)

TIVM: i risultati dei siciliani alla finale di “Orvieto”

Franco Caruso è stato il più veloce tra i piloti siciliani nella 48° Cronoscalata della Castellana, gran finale del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2021.

Dopo l’impatto con una barriera nelle prove di ieri pomeriggio, provocato dal poco grip sul percorso, e il gran lavoro svolto dalla squadra per riparare la sua Norma M20FC, il comisano è riuscito a posizionarsi a ridosso del podio, precisamente al quarto posto, staccando un crono nella combinata di Gara 1 e 2 di 5’40″79, circa 4 secondi più lento del vincitore della gara, Simone Faggioli, ad “Orvieto” per testare la Nova Proto NP01 4×4.

Luigi Fazzino ( Piloti per passione , Osella PA 2000 Turbo #51)

Tra i due si è piazzato l’abruzzese, secondo classificato nell’ultima “Monte Erice, Simone Di Fulvio (Osella PA30 Zytech/3000), e il trentino Diego Degasperi (Osella FA30 Zytek/3000). Il quarto posto conquistato alla “Castellana” permette a Caruso di chiudere nel migliore dei modi una stagione positiva, la prima al volante di una vettura 3000, che fa sicuramente ben sperare in vista della stagione 2022.

Alle spalle del comisano si è piazzato il siracusano di Melilli, Luigi Fazzino. Il vincitore del “Tricolore” Under e dei Masters riservati ai piloti sotto i 25 anni, al volante della ben competitiva Osella PA Turbo, è stata la prima vettura di cilindrata 2000 a classificarsi nella graduatoria assoluta. Positiva anche la prova del vincitore del “Tricolore” tra le biposto di classe 1000, Samuele Cassibba (Osella PA21 JRB), nono in classifica assoluta.

13° invece il papà di Samuele e veterano della specialità, “Gianni” Cassibba, il quale ha partecipato alla gara di “Orvieto” al volante della ben conosciuta Osella PA30 di classe 3000. Ritirato il giarrese Orazio Maccarone (Gloria CP8).

Ignazio Cannavò

TIVM: i risultati dei siciliani nei Gruppi e nelle Classi

All’esordio assoluto al volante di una Lamborghini Huracan GT3, il siracusano con licenza maltese, Ignazio Cannavò, si è classificato terzo di gruppo e primo in solitaria di classe, confermando l’ottimo feeling con la vettura mostrato nelle prove di ieri pomeriggio. Piazzamento sul podio anche per il siracusano Manuel D’Antoni (Fiat 500 Maxi Evo), il quale si è piazzato secondo di gruppo e primo di classe 1150.

Angelo Guzzetta (Project Team, Peugeot 106 S16 #85)

Capitolo E1 Italia: il catanese Angelo Guzzetta (Peugeot 106) ha confermato le buon prestazioni di ieri pomeriggio, piazzandosi secondo di gruppo e primo tra le vetture di classe 1600. Più indietro l’altro catanese iscritto alla classe, Rosario Alessi (Peugeot 106 S16). Tra le 1400, invece, il derby siculo tra il catanese Alfio Crispi e il nisseno Domenico Budano è stato vinto dal primo con un distacco inferiore ai due secondi.

Nelle Turbo/1600 primato per il catanese di Macchia, Giuseppe Maugeri (Renault 5). Da segnalare inoltre il secondo posto di gruppo A e primato tra le 1600 dell’etneo Filippo Cardillo (Peugeot 106 S16). Non è partito l’altro catanese Giovanni Grasso (RSPlus).

48° Cronoscalata della Castellana: i risultati completi