Rally Modena, i siciliani alla Finale del CRZ 2021

rally Modena
Alessio Profeta - Sergio Raccuia

Rally Modena, i siciliani in gara

Tutto pronto a “Modena” per la finale del CRZ 2021. A partire dalle 16.01 di questo pomeriggio (la partenza è prevista dal parco assistenza di Ubersetto), i 242 equipaggi iscritti alla gara si giocheranno il gradino più alto del podio nel gran finale del Regionale Zona, il quale sarà articolato su sette speciali per un totale di 76,55 km. Diversi i siciliani che tra oggi e domani cercheranno di chiudere nel migliore dei modi questa stagione.

Marco Pollara-Daniele Mangiarotti, Skoda Fabia RC2 #80

Finale CRZ a Modena: i protagonisti siciliani

A guidare la “pattuglia” dei piloti siculi saranno i palermitani dell’Island Motorsport, Alessio Profeta e Sergio Raccuia, oltre che il prizzese della CST Sport, Marco Pollara (coadiuvato alle note dal lombardo Daniele Mangiarotti), entrambi portacolori di Aci Team Italia e protagonisti nel CIR di quest’anno.

Questi si giocheranno le proprie chance nella classifica assoluta e nell’Under 25. I nisseni della Caltanissetta Corse, Roberto Lombardo e Andrea Spanò, avendo vinto la classifica relativa all’ottava zona, avranno la possibilità di battagliare tra le Super 2000.

L’altro equipaggio della CST composto dagli agrigentini Maurizio Mirabile e Calogero Calderone saranno finalisti tra le R5. In “gioco” anche il gioiosino Franco Molica, navigato come sempre dalla ciociara Carmen Grandi, vincitori di zona tra le Super 1600 su Renault Clio, e gli agrigentini Agostino Craparo e Giovanni Lo Verme (Mitsubishi Lancer/N4).

A questi si aggiungeranno i messinesi della Phoenix, Maurizio RizzoMassimo D’Angelo (Renault Clio/N3), e i caccamesi della Caltanissetta Corse, Filippo e Davide Monteleone (Renault Clio/RSP-2000).

Rally Modena: Fichera tra le Suzuki, tante sfide anche tra i “giovani”

Tra i giovani che proveranno a mettersi in luce a “Modena” spicca il figlio d’arte madonita Ernesto Riolo in coppia con Alessandro Floris (Peugeot 208/R2C), il nisseno Salvatore Scannella con il messinese Francesco Galipò (Peugeot 106/A6), i palermitani Rosario Cannino e Giuseppe Buscemi (Peugeot 208/R2B) e i messinesi Daniele Pino-Alessio La Scala (Peugeot 106/A1). Infine, nel monomarca Suzuki, gareggerà il catanese Giorgio Fichera al secondo appuntamento insieme a Ronny Celli (Swift Hybrid).

Iscritti al Rally di Modena

Distanze e Tempi