Finale CRZ a Modena: Profeta “battaglia” al vertice ma sbaglia sul finale, Pollara 6°

Alessio Profeta-Sergio Raccuia (Skoda Fabia R5)

Finale CRZ a Modena: i risultati dei siciliani

Si spegne a una speciale dalla fine il “sogno” di conquistare la Finale a Modena della Coppa Rally di Zona per l’equipaggio dell’Island Motorsport composto da Alessio Profeta e Sergio Raccuia. In una gara caratterizzata dalle interruzioni e dallo slittamento dei tempi, a causa del chilometraggio “ristretto” e di ben 240 equipaggi al via, la coppia palermitana era riuscita a battagliare stabilmente nella zona di vertice della classifica, arrivando addirittura a conquistare la leadership dopo le prime tre prove della mattina.

Al pomeriggio, invece, il duo siculo è incappato in un errore nel corso della penultima speciale (poi diventata ultima a causa della nebbia presente lungo la PS6, San Pellegrinetto 2). Un’uscita fuori strada in un lungo a sinistra ad alta velocità, provocato probabilmente dal poco grip, causa umido, presente sul manto stradale.

Marco Pollara-Daniele Mangiarotti (Skoda Fabia R5)

Un errore che ha costretto la coppia a “pagare” ben due minuti e 30 secondi dal vertice della gara e quindi a salutare qualunque sogno di gloria. Il 13° posto finale è sicuramente un risultato non all’altezza dell’ottima gara condotta dai due a “Modena”. Piazzamento in top dieci per l’altro siciliano iscritto alla gara con la propria Skoda Fabia R5, il prizzese Marco Pollara con alle note il lombardo Daniele Mangiarotti.

Dopo un inizio non semplice, a causa di una scelta di gomme errata nel primo loop di speciali, l’equipaggio della CST Sport è tornato in “cattedra” nel corso del pomeriggio, conquistando uno scratch nella PS5 e diversi ottimi riscontri che gli hanno permesso di salire fino alla sesta piazza.

Finale CRZ a Modena: i piazzamenti dei siciliani

12° e migliore tra le Super2000 il vincitore dell’8° Zona, il nisseno Roberto Lombardo, navigato dal concittadino Andrea Spanò su Peugeot 206.

Nove posizioni più indietro nell’assoluta troviamo gli agrigentini Maurizio Mirabile e Calogero Calderone (Fabia). Tra le Racing Start Plus vertice della graduatoria per i fratelli Monteleone, Filippo e Davide, in gara in Emilia Romagna su Renault Clio, mentre tra le A si sono piazzati in 16° posizione la coppia Salvatore Scannella – Carmelo Galipò.

Tra le Suzuki si conferma sul podio il catanese Giorgio Fichera con al fianco “Ronny” Celli: l’equipaggio ha portato la propria Swift Hybrid in seconda piazza a poco meno di 26″ dal vertice. Ritirati Agostino Craparo-Giovanni Lo Verme, Franco Molica-Carmen Grandi, Ernesto Riolo-Alessandro Floris e Rosario Sannino-Giuseppe Buscemi.

I vincitori della Finale del CRZ, Elwis Centre-Fulvio Florean (Skoda Fabia R5)

A “Modena” trionfa la coppia Chentre-Florean

A causa della fitta nebbia presente sulla PS7 “San Pellegrinetto 2”, l’ultima nel programma di questa Finale della Coppa Rally di Zona a “Modena”, il Direttore di Gara ha scelto di chiudere anticipatamente i giochi alla PS6, “Barighelli 3”.

Sul gradino più alto del podio del Rally di Modena troviamo quindi la coppia valdostana composta da Elwis Chentre e Fulvio Florean (Skoda Fabia R5) con un vantaggio di 33″ sul duo Davide Medici-Manuel Fenoli (Volkswagen Polo R5). Completano il “tris” di testa Andrea Dalmazzini e Andrea Albertini (Hyundai i20 R5) a 40.6″ dalla vetta della classifica.

I tempi della Finale del CRZ a Modena