Nissan, istituito un fondo da 2,5 milioni a supporto della popolazione ucraina

Nissan
Nissan

Nissan stoppa le esportazioni in Russia

Nissan Motor Co., Ltd. ha istituito un fondo da 2,5 milioni di Euro, denominato Cares, a supporto della popolazione Ucraina colpita dalle conseguenze della guerra.

Un milione di Euro sarà destinato alla Croce Rossa e ad altre organizzazioni non profit, per sostenere attività di emergenza sanitaria e per altre forniture essenziali.

I restanti 1,5 milioni di Euro saranno destinati ai dipendenti e alle loro famiglie nella regione, per coprire i costi di trasferimento, per sostentamento agli sfollati, per spese mediche e assistenza speciale per i bambini.

I dipendenti e i partner che lo desiderano potranno contribuire direttamente al fondo speciale Cares con donazioni monetarie o donazione di beni come cibo e vestiti.

Il CEO di Nissan, Makoto Uchida

“La tragedia Ucraina sta colpendo ampie fasce della popolazione, compresi i membri della nostra stessa famiglia. Abbiamo creato il fondo Cares per dare loro un aiuto e contribuire agli sforzi internazionali per rispondere a questa immensa crisi umanitaria”.

Stop delle esportazioni in Russia

Al momento, Nissan ha sospeso le esportazioni dei propri veicoli in Russia e prevede di interrompere a breve la produzione presso lo stabilimento di San Pietroburgo.