Slalom Bonagia: a Salvatore non lo…Arresta nessuno!

Salvatore Arresta
Salvatore Arresta (Gloria B5 Evo/Suzuki), vincitore allo Slalom Bonagia-Valderice. Foto: Manuel Marino

Slalom: vittoria del pilota mazarese a Valderice

Salvatore Arresta  (Gloria B5 Evo/Suzuki 1000)  ha vinto la 15° edizione dello Slalom “Bonagia di Sant’Andrea-Valderice”, disputato oggi sul tracciato che sale per 2.750 metri dalla frazione marina trapanese verso la cittadina alle pendici del Monte che sovrasta il territorio e sui cui tornanti si disputa la celebre cronoscalata.

Girolamo “Mimmo” Ingardia (Ghipard Suzuki) allo Slalom di Bonagia. Foto: Manuel Marino

Alle spalle del 29enne portacolori mazarese della scuderia palermitana “Armanno Corse“- il quale ha fatto segnare la migliore prestazione nel corso della seconda delle tre salita di prova (2’01″83),  si è piazzato il suo concittadino “Mimmo” Ingardia (Ghipard/Suzuki 1000-Trapani Corse) risultato il più rapido in apertura di giornata (2’02″41) e che si era ripetuto nella terza e decisiva salita (2’00″17) dove però ha pagato 10″ di penalità per aver centrato un birillo in una delle nove postazioni di rallentamento.

Ingardia resta leader provvisorio del Campionato Siciliano di specialità, del quale la gara trapanese organizzata da Promoter Kinistia è stata valida (oltre che per la Coppa CSAI di zona). Terzo gradino del podio per il giovane ericino Michele Poma (Radical Sr4/Suzuki/1600), primo della E2SC, la cui migliore prestazione (2’05″32) è arrivata in chiusura.

Michele Poma (Radical Sr4/Suzuki) allo slalom di Boangia. Foto: Manuel Marino

Gli altri sette della top ten

La graduatoria dei migliori dieci continua con Salvatore Catanzaro (Gloria B5/Suzuki 1000-Armanno Corse), Vito Molinari (Arcobaleno/Suzuki 1000- Team del Mago), Fabio Peraino (Radical ProSport-Suzuki) e  Claudio Bologna (Gloria C8 Suzuki) primi nelle classe 1400 dei rispettivi gruppi seguito dai suoi compagni di scuderia (Trapani Corse) Nicolò Incammisa (Radical Sr4/Suzuki 1600) e Angelo Cucchiara (Arcobaleno Suzuki 1000). A chiudere Elio Tumburello (Arcobaleno/Yamaha 1000).

Slalom Bonagia: così nei Gruppi

Fuori dalla top ten ma primo fra le vetture derivate dalla serie, il messinese Alfredo Giamboi  11° assoluto con la Fiat X1/9 di Gruppo Speciale, seguito dal vincitore del Gruppo “Prototipi” Emanuele Campo (Fiat 126), dal primatista della E1 Gabriele Giaimo (Fiat Cinquecento Sporting) e da quello delle “Bicilidriche” Antonio Virgilio (Fiat 500).  Peugeot 106 Rally dominatrici in Gruppo A con Salvatore Burgio (18° assoluto),  in RS Plus con Giuseppe Perniciaro (20°), in N con Benedetto Guarino (22°). Fra le “Silhouttes” (E2SH) vittoria di Andrea Maiorana (44° con la Fiat X1/9), ed in RS di Marco Segreto (Citroen Saxo, 58°).  81 ipiloti che hanno portato a termine la gara su 82 partiti. Fra i cinque in gara nelle Storiche l’ha spuntata Massimiliano Ciarcià (Fiat X1/9 del Terzo Raggruppamento