Targa Florio: si accendono i motori della 106° edizione

Targa Florio

Targa Florio: conto alla rovescia per la partenza di questo pomeriggio

Comincia ad entrare nel vivo la 106° Targa Florio, terza prova dell’Italiano Rally Assoluto (CIRA) e prima della Coppa di Zona (8°) e del Siciliano, moderne e storiche

“Archiviate” le operazioni di verifica, iniziate ieri pomeriggio alle 15.15 e concluse stamani alle 9.00, e le ricognizione autorizzate sulle prove speciali in programma oggi e domani, la “Targa” numero 106 è entrata realmente nel vivo con la sessione di shakedown a “Cangemi”, lungo tre chilometri ricavati all’interno della SP21. Passaggi quanto mai utili non solo per prendere confidenza con il percorso, ma anche per verificare il corretto funzionamento delle vetture.

La giornata odierna proseguirà con la pubblicazione dell’elenco dei partenti e dell’ordine di partenza, il quale avverà alle 13.00, e con lo “start” vero e proprio del rally, previsto alle 14.00 dal Molo Trapeziodale situato a Termini Imerese, lungo Viale Targa Florio.

Targa Florio: il programma della prima giornata di gara

Il programma di gara odierno prevede due speciali, la “Nino Vaccarella” e la “Cefalù”, per un totale di 31,65 chilometri cronometrati (207,33 km con i trasferimenti). La prima, lunga 2,15 km e valida come power stage (diretta in live streaming e su Aci Sport TV, oltre che su Rai Sport), verrà affrontata solo una volta (15.00) ed è ricavata su un tratto del piccolo circuito stradale della Targa di velocità che va dal “Cippo Masetti” al bivio di Caltavuturo.

Successivamente i piloti affronteranno il doppio passaggio sulla “Cefalù” (14,75 km), piesse articolata sul percorso che dalla città normanna sale fino a Gibilmanna e poi all’abitato di Gratteri. Le due prove saranno intervallate da un riordinamento di 40 minuti nel centro di Lascari, dove tifosi e appassionati potranno guardare da vicino le vetture che si giocheranno questa 106° edizione della corsa più antica del mondo.