CIVM: i siciliani nelle prove della Luzzi-Sambucina

Luigi Fazzino

CIVM: i risultati dei siciliani nelle prove ufficiali del sabato

Luigi Fazzino è stato pilota siciliano più veloce nelle prove ufficiali della 26° Luzzi-Sambucina, terzo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna 2022.

Grazie al crono di 3’21.73 ottenuto nella seconda manche di questo pomeriggio, il siracusano di Melilli è riuscito a portare la propria Osella PA spinta da un 2000 turbo di fabbricazione Peugeot al sesto posto nella classifica generale dei tempi, ottenendo dai e indicazioni importanti per le manche ufficiali che andranno in scena domani.

A seguire, distante circa due secondi dal crono fatto segnare dal siracusano (3’23.50), si è piazzato il “fresco” vincitore della Linguaglossa-Etna Nord, Luca Caruso, subito a proprio agio sulle “rampe” di Luzzi. Tra i piloti piazzati all’interno dei primi dieci troviamo anche il comisano Franco Caruso, in gara non con la “solita” Norma, bensì con una Nova NP-01, vettura che il siculo ha già utilizzato l’anno scorso, con buoni risultati, in alcune gare svolte in Sicilia. Scorrendo la classifica, con il 16° tempo, troviamo l’altro comisano in gara, Gianni Cassibba, alla prima uscita stagionale al volante della propria Osella PA 3000/Honda. Il catanese Manuel D’Antoni (Bullasport Honda/1000), invece, non è andato oltre il 48° tempo nell’assoluta e il 14° nella classifica riservata alla vetture di gruppo E2SC.

Franco Caruso (Nova Proto NP01-2)

CIVM: i risultati dei siciliani nei gruppi e nelle classi

Per quanto riguarda il gruppo E1 Italia, il più veloce tra i piloti siciliani è stato il catanese Rosario Alessi (Peugeot 106 S16), secondo di gruppo e davanti a tutti tra le vetture di classe 1600. Alle sue spalle, rispettivamente due e tre posizioni più in basso, si sono piazzati il giarrese Antonino Fichera, sempre su 106/1600, e Giuseppe Maugeri (Renault Super 5 GT Turbo), con quest’ultimo leader tra le vetture turbo 1600. Ottavo di gruppo e quarto di classe 1600 Turbo, la stessa di Maugeri, l’altro siciliano Pietro Ragusa.

Il messinese Antonino Torre, nella RS Cup, ha ottenuto il miglior tempo tra le 1600, mentre tra le “Plus” il catanese Angelo Guzzetta (Citroen Saxo VTS) è in piena lotta per le posizioni di vertice della classifica, visto che al termine delle prove di oggi ha staccato il primo crono tra le vetture 1600 e accusa un gap di appena 43 millesimi dal vertice della classifica di gruppo occupato da Vito Tagliente (Peugeot 308 Gti/RSTB1600P).

Scorrendo la classifica del gruppo, in ordine di crono ottenuto, troviamo Angelo Russo (6°), Davide Gravina (13°), Filippo Cardillo (13°) e Salvatore Fichera (18°), tutti su Peugeot 106 ma di classe differente. Russo e Cardillo gareggiano nella 1600, Gravina e Fichera nella 1400. Infine, tra le Racing Start, 26° e 33° crono per i catanesi Bruno Paravizzini (Renault Clio RS/2000) e Alfredo La Spina (Citroen C2/1600).

Storiche: Quintino leader nel Quarto

Nella categoria riservata alle vetture Storiche, leadership nel Quarto Raggruppamento e secondo crono nella classifica generale per il madonita Quintino Gianfilippo, bravo ad ottimizzare in vista della giornata di domani il potenziale della propria Opel Kadett/A2000. Non ha verificato il trapanese Francesco Maltese, iscritto inizialmente alla corsa al volante di una Giannini 650 Np. I piloti torneranno in pista da domani mattina alle 9.00 per le manche vere e proprie di gare, le quali si potranno seguire su Aci Sport TV e sui social.

CIVM, Luzzi-Sambucina: i risultati delle prove ufficiali