Minì subito competitivo nelle prime libere a Budapest

Minì all'interno della propria Tatuus a Budapest

Minì, i tempi dopo le prime libere

Partenza “sprint” per Gabriele Minì nelle prime due sessioni di libere a Budapest, teatro del sesto appuntamento della Formula Regional by Alpine 2022.

A conferma dell’ottimo stato di forma vissuto nell’ultimo mese e mezzo, il marinese ha staccato il secondo miglior tempo tra le prime e le seconde libere alle spalle della sorpresa Esteban Masson, risultando il più veloce nell’ora di apertura andata in scena alle 9.00.

Il siciliano, autore del proprio “best” questa mattina in 1’39”472 (al pomeriggio il crono si è fermato sull’1’39″670), è riuscito a trovare fin dalle prime tornate in pista un ottimo feeling a bordo della propria Tatuus, ottenendo dei riscontri cronometrici di assoluto rispetto che fanno ben sperare in vista delle sessioni di domani.

Minì competitivo, Beganovic col freno a mano tirato

Minì ha accusato solo pochi 53 millesimi dal miglior tempo fatto segnare dal portacolori della FA Racing, a conferma di un grande equilibrio nelle zone di vertice della classifica.

Più in difficoltà invece il principale rivale per il titolo, Dino Beganovic, visto che lo svedese non è riuscito ad andare oltre l’ottavo e il 17° crono, probabilmente a causa di un feeling ancora non ideale con la propria Tatuus targata Prema.

Appuntamento a domani mattina, precisamente alle ore 9.00, per la sessione di qualifica che stabilirà l’ordine di partenza di Gara 1 in programma alle 13.55.

Minì, i tempi nella PRIMA e SECONDA sessione di libere