Salite: Luca Caruso il più veloce nelle prove della Giarre-Montesalice-Milo

Luca Caruso

Salite, i tempi dopo le prove ufficiali del sabato

Miglior tempo per Luca Caruso nelle prove ufficiali della 23° Giarre-Montesalice-Milo, appuntamento valido per il Trofeo Italiano Velocità Sud e per il Campionato Siciliano, moderne e storiche. Al termine delle due manche del sabato lungo i 6,4 chilometri di percorso che portano a Giarre a Milo, il catanese, su Norma M20 FC/3000, è riuscito a fermare il proprio miglior tempo in 3’26″12, staccando di appena 30 millesimi Franco Caruso, impegnato nel catanese al volante della propria Nova NP01/3000.

Luca Caruso, autore del miglior tempo nella seconda salita del pomeriggio, ha mostrato un’ottima confidenza col percorso, ribadendo quanto di buono mostrato nella “Linguaglossa” valida sempre per il Siciliano e andata in scena un mese e mezzo fa. Positiva anche la prova del comisano, pronto a dar battaglia nelle due manche vere e proprie di gara che andranno in scena domani a partire dalle ore 9.00.

Domenico Cubeda

Il ritorno di Cubeda, nuova vettura per Samuele Cassibba

Terzo tempo per il catanese Domenico Cubeda, già due volte vincitore della corsa e ritornato al volante della propria Osella FA30/3000 dopo diversi mesi di inattività (per il campione italiano in carica della E2SS si tratta dell’esordio stagionale), seguito dal giovane siracusano di Melilli, Luigi Fazzino, sempre competitivo a bordo della ben “fida” Osella PA2000, e dallo slalomista giarrese Michele Puglisi, stavolta impegnato in una gara di salita piuttosto che tra i “birilli” del Tricolore, dove tra l’altro si sta giocando il campionato.

Sesto e settimo tempo per i Cassibba, con papà Gianni davanti al figlio Samuele, alla seconda uscita stagionale al volante della “nuova” Nova Np01/2000, con alle spalle il co-organizzatore della gara, nonché presidente della Giarre Corse, Orazio Maccarone (Gloria CP7/1600), e il catanzarese Francesco Ferraggina. Chiude la graduatoria dei top dieci in prova Salvatore Reina su Elia Avrio/1400.

Giarre-Montesalice-Milo: i tempi nei gruppi

Nei gruppi hanno svettato – in ordine di posizione assoluta – oltre ai già citati Caruso (E2SC) e Cubeda (E2SS) – anche Rocco Aiuto (CN), Domenico Budano (E1), Lucio Naselli (E2SH), Angelo Guzzetta (RSP), Carmelo Maio (Prod.E) e Giuseppe Messina (A). A seguire Giuseppe Marano (Prod.S), Antonio Secondo (N), Gabriele Mauro (GT), Daniele Leonardi (RS) e Adriano Piccolo (RSE).

I riscontri in prova nelle Autostoriche

Per quanto riguarda la classifica delle Autostoriche, invece, il più veloce nelle prove ufficiali del sabato è stato il palermitano Ciro Barbaccia, bravo a staccare il miglio tempo al volante della propria Osella Paganucci/2000 di Quarto Raggruppamento.

Seconda piazza per il concittadino Antonio Piazza (Lucchini Sp90/Quarto/3000), seguiti dal più veloce nel Terzo, il messinese Salvatore Caristi (Fiat 128/1300), e dal campano trapiantato a Palermo, Francesco Avietabile (Bmw 320/2000/Terzo). Chiude la top cinque Aeron (Renault 5 GT/Quarto/2000). Nel Secondo il più rapido è stato Casimiro Piazza (Bmw 2002 Tii/2000), mentre nel Primo Giuseppe Riccobono (Bmw 2002 Tii/2000).

Giarre-Montesalice-Milo: i tempi dopo le prove del sabato