Targa Florio: nel 2024 Supercar e GT sulle Madonie

Accordo fra SRO e AciSport per una speciale edizione della Targa Florio

Si delineano i primi scenari futuri per la “Targa Florio” sotto la nuova proprietà dell’Automobile Club d’Italia. Attraverso AciSport, la SpA di promozione braccio operativo di Aci, è stato raggiunto un accordo con la SRO di Stèfan Rattel, il più importante organizzatore privato di competizioni e manifestazioni automobilistiche che ha rivitalizzato i Campionati GT, e che adesso si appresta a lanciare una nuova e originale serie la “GTX Tour” riservata a piloti gentleman con GT e Supercar elettriche e ad idrogeno (GTX-H2).

Il GTX Tour debutterà il prossimo anno con la rievocazione di alcune classiche del passato  e nel 2024 includerà una tappa in Sicilia denominata “Targa Florio” e che utilizzerà una parte dei circuiti stradali sulle Madonie. E probabilmente includerà poi l’Autodromo di Pergusa e tracciati di corse in salita ma anche prove speciali di rally oltre a tratti di regolarità e pure prove di accellerazione, perchè il Tour è un mix di varie specialità essendo riservata a concorrenti che intendono unire il brivido della competizione a convivialità, divertimento e turismo.

Il GT Experimental World Tour nel corso di una riunione svoltasi nello scorso mese di aprile ha già suscitato l’interesse di alcuni costruttori. Il prossimo anno sono già in programma tour da città a città in Europa, Asia e America.  Nel 2024 vi sarà invece un evento centrale e questo sarà proprio la “Targa Florio” (si spera in aggiunta e non in sostituzione del rally attuale).

Stèphan Rattel nel corso della conferenza stampa di oggi a Spa

Stéphane Ratel (59 anni, francese che da anni si è stabilito a Roma dopo varie esperienze di lavoro anche come venditore di auto in California) con la sua SRO quest’anno organizzerà complessivamente 170 gare nell’ambito di 46 eventi comprendenti 13 diverse serie, per un totale di  220 ore di competizione in cinque continenti. Oltre a 57 giorni di test e pista e 25 gare di eSport in cinque campionati. SRO ha propri uffici a Londra, Parigi e Liegi oltre che negli Stati Uniti e ad Hong Kong.

Il progetto è stato ufficializzato oggi pomeriggio sul circuito belga di Spa alla vigilia della “24 Ore” giunta alla 75° edizione ed ai propri 100 anni di vita.  Nel corso dell’incontro con la stampa SRO ha presentato l’intero programma della prossima stagione – nuovi sponsor inclusi – ed ha anticipato quelli per gli anni successivi nei diversi settori