Salite e Slalom: i risultati dei siciliani nelle prove “Tricolore” di agosto

Il podio del Trofeo Luigi Fagioli. Da sx: Luigi Fazzino, Simone Faggioli, Achille Lombardi

Salite e Slalom, siciliani in evidenza

Risultati di “spessore” per i piloti siciliani negli appuntamenti “Tricolore” di Salite e Slalom andati in scena nella seconda metà di agosto.

Dopo l’ottima forma mostrata nella prima parte della stagione, vissuta stabilmente nelle zone di vertice della classifica, i portacolori siculi sono riusciti a dire la propria anche nelle prove “estive” (due per il CIVM, una per l’Italiano Slalom), guadagnando punti fondamentali per la rincorsa ai rispettivi titoli.

Luigi Fazzino a “Gubbio” | Foto: AciSport

CIVM: doppio podio per Fazzino, diversi piazzamenti nei gruppi e nelle classi

Tra le cronoscalate, la “copertina” di agosto va certamente a Luigi Fazzino, bravo a sfruttare al massimo il potenziale della propria Osella PA 2000 Turbo. Il siracusano di Melilli, ormai stabilmente nelle zone di vertice della classifica del Campionato Italiano Velocità Montagna, ha conquistato il terzo posto a “Popoli” (14/8), piazzandosi alle spalle di Simone Faggioli e Achille Lombardi, e il secondo nel Trofeo Luigi Fagioli andato in scena lo scorso fine settimana. Qui, il siciliano, si è dovuto arrendere al vincitore della prova precedente, nonché Campione italiano in carica, Faggioli.

Francesco Conticelli (Nova Proto NP01, #14) | Foto: AciSport

Nella corsa disputata in quel di “Gubbio“, inoltre, vanno evidenziati i piazzamenti ottenuti dal trapanese Francesco Conticelli e dal comisano Samuele Cassibba: il primo è riuscito a portare la propria Nova Proto NP-01/3000 al quarto posto, a poco più di un secondo dal terzo posto occupato da Diego Degasperi, mentre il secondo, ancora in piena fase “test” con la nuova Np-01/2000, si è dovuto “accontentare” della quinta piazza. 18° assoluto e terzo di classe 3000/E2SC il veterano comisano della specialità, nonché papà di Samuele, Gianni Cassibba (Osella PA30).

Samuele Cassibba nella fase di start al Trofeo Luigi Fagioli | Foto: AciSport

Per quanto riguarda i gruppi e le classi, il catanese Pietro Ragusa (Renault 5 GT Turbo), in Umbria, ha conquistato il terzo posto tra le E1 e il primo di classe 1600 Turbo. Nello stesso, l’altro etneo iscritto alla corsa, Antonino Fichera, ha portato la propria Peugeot 106 S16 al secondo posto tra le 2000, confermando il piazzamento al vertice ottenuto dieci giorni prima a Popoli (2°). Nella RS Cup, piazzamento sul podio per il favarese di Bergamo, Rosario Parrino (Seat Leon Cupra Competition), terzo sia nel gruppo che nella classe RSTC, mentre hanno registrato solo dei piazzamenti il palermitano Matteo Adragna (Porsche 911 GT3 Cup/GT), vincitore però della classe GTS Cup nella corsa di “Popoli“, e il messinese Antonino Torre (Renault Clio/RS Cup).

👉 Le classifiche della 60° Svolte di Popoli…

e del 57° Trofeo Fagioli 👈

Michele Puglisi in azione al Sette Tornanti | Foto: AciSport

Slalom: Puglisi ancora in piena lotta per il titolo

Grazie al secondo posto conquistato nella prova di “Monte Bondone“, Michele Puglisi è riuscito a mantenere la leadership del Campionato Italiano Slalom.

Il giarrese, sempre in gara con l’ormai fida Radical SR4 Suzuki/1600, si è dovuto “arrendere” al principale rivale per il titolo, il campano Salvatore Venanzio, vincitore di tutte e tre le manche al “7 Tornanti”, ma è comunque riuscito a contenere i danni nella lotta per il campionato.

Qui, infatti, continua a comandare Puglisi, anche se il vantaggio su Venanzio è sceso da nove a sei punti. Una sfida senza esclusione di colpi che animerà le quattro restanti prove del Tricolore, di cui una prevista in Sicilia, precisamente ad Avola, domenica 16 ottobre.

👉 Slalom Sette Tornanti: le classifica assoluto e i gruppi/classi