Un altro podio a Imola per Tavano, leader del TCR Italy

Salvatore Tavano (León Competición)
Salvatore Tavano (León Competición)

Tirando le somme è stato un altro weekend positivo per Salvatore Tavano. Il pilota della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing, a Imola ha messo in campo tutta la sua esperienza e nella seconda gara di domenica è riuscito a conquistare il suo sesto podio della stagione (incluse le tre vittorie di Monza, Misano e Mugello).

Sul circuito del Santerno, il siciliano è riuscito a portare a casa altri punti; che in pratica era l’obiettivo con cui affrontava questo quinto e penultimo appuntamento del TCR Italy, considerando i 40 kg di handicap peso che era obbligato a scontare.

Autore di un buon quarto piazzamento nella prima gara di sabato, Tavano ha centrato in Gara 2 il secondo posto, consolidando in questo modo la propria leadership nella serie tricolore che, tra sole due settimane, affronterà il conclusivo round di Vallelunga.

Al via Tavano ha mantenuto oggi la terza posizione, rimanendo costantemente a meno di un secondo dalla Audi del leader Matteo Poloni e letteralmente attaccato a quella di Denis Babuin. Tutto immutato fino a nove minuti dal termine, quando l’uscita di una vettura nelle retrovie ha portato in pista la safety car. A 4’51″dal termine la ripartenza, con Tavano ancora terzo. Ma a tre giri dalla fine è cambiato definitivamente tutto: sia Babuin che Tavano hanno infatti passato Poloni ed è in quest’ordine che hanno poi tagliato il traguardo.

Nella classifica adesso Tavano ha 37 punti di vantaggio nei confronti dell’olandese Niels Langeveld, nove in meno rispetto alla vigilia del Santerno, ma in ogni caso sempre un buon margine.

“Una seconda posizione importante quella che ho ottenuto oggi, dal momento che il fine settimana non era iniziato nel migliore dei modi per degli inconvenienti che abbiamo avuto nelle libere – ha commentato Tavano – Un grazie ai ragazzi del team che hanno lavorato egregiamente sulla nostra León Competición, consentendomi di uscire abbastanza bene da questo weekend che non si prospettava facile”.

Prossima fermata sui saliscendi capitolini nel fine settimana del 17 e 18 settembre.