Monte Erice: Conticelli il più rapido tra i siciliani nelle prove ufficiali

Il terzo classificato, Francesco Conticelli

Monte Erice, i tempi del sabato

Francesco Conticelli è stato il pilota siciliano più veloce nelle prove ufficiali della 64° Monte Erice, appuntamento valido non solo per il Campionato Italiano Velocità Montagna, Moderne e Autostoriche, ma anche per il Siciliano di specialità e il TIVM Sud. Al volante della propria Nova Proto NP-01/3000, il trapanese è riuscito a stabilirsi nelle zone di vertice della classifica, staccando il secondo crono in mattinata (3’05″06) e il quarto complessivo delle prove (il tempo non è stato migliorato nella sessione del pomeriggio).

Un riscontro interessante che tiene aperte diverse possibilità per le manche vere e proprie di gara in programma domani. Conticelli si è reso al sempre competitivo Simone Faggioli (Norma M20 FC/3000), il quale ha segnato il crono più veloce di giornata in 2’59″74, e alla coppia composta dal portacolori della siciliana Drepanum, Stefano Di Fulvio (Osella PA30/3000), e al potentino Achille Lombardi (Osella PA2000).

Scorrendo la classifica dei primi dieci, alle spalle di Conticelli, troviamo il siracusano di Melilli, Luigi Fazzino, capace di portare la propria Osella PA2000 Turbo/2000 a ridosso dei primi, seguito dal catanese Luca Caruso (Norma M20FC/2000), altro grande atteso per la vigilia vista la sfida testa-a-testa proprio con Fazzino per la leadership del Campionato Siciliano. Il comisano Samuele Cassibba (NP-01/2000) e il trapanese Vincenzo Conticelli (Osella PA30 Evo/3000), fratello di Francesco, sono gli altri siciliani che trovano posto all’interno della top ten, precisamente con l’ottavo e il decimo tempo.

46° Monte Erice: i tempi nei gruppi

Nei gruppi hanno svettato – in ordine di posizione assoluta – oltre ai già citato Faggioli (E2SC), anche Diego Degasperi (E2SS), Rocco Aiuto (CN), Lucio Perugini (GT), Marco Gramenzi (E2SH), Bartolomeo Mistretta (RS Cup), Antonio Fichera (E1), Vito Tagliente (RS Plus), Gabriella Pedroni (N), Ernesto Riolo (A) e Angelo Loconte (RS).

Historic: Riolo davanti a tutti nelle prove

Nelle prove ufficiali valide per il Campionato Italiano Velocità Montagna Autostoriche, invece, il miglior tempo in 3’37”14 è andato al cerdese Salvatore Riolo (Lucchini SN/3000), il quale ha svettato nel Quarto Raggruppamento, seguito dal palermitano Ciro Barbaccia (Paganucci/200), alle spalle di Riolo anche nel Quarto, e dal più veloce nel Secondo, il palermitano Domenico Guagliardo (Porsche 911 Carrera RS/2500).

Seguendo l’ordine dell’assoluta, il più veloce nel Terzo è stato il messinese Salvatore Caristi (Fiat 128/1300), mentre nel Primo si è messo in evidenza Tiberio Nocentini (Chevron B19/1150). Infine, nel Quinto, ha svettato Girolamo Visconti su una Tatuus Renault E2.

Monte Erice, i tempi del sabato