Nuova Ford Mustang: per tornare protagonisti nel motorsport

La nuova Ford Mustang Dark Horse

Nuova Ford Mustang con il rinnovato V8 diventa la più divertente di sempre

Ford ha presentato al Salone di Detroit la nuova Mustang, versione della coupé sportiva più venduta al mondo, che si propone al pubblico con un cockpit digitale completamente ridisegnato, ma soprattutto un nuovo motore V8 e uno stile più grintoso: elementi che la promuovono a Mustang più divertente da guidare in tutta la storia dell’iconica pony car.

Ford fa convivere così l’impegno nella transizione energetica con il rispetto della tradizione: la Ford Mustang, infatti, in 58 anni di produzione continua, ha superato abbondantemente i 10 milioni di auto vendute. Ha fatto migliaia di apparizioni in film, televisione, musica e videogiochi e non solo.

Jim Farley, CEO di Ford Motor Company, ha dichiarato: “Investire nella nuova generazione di Mustang, in un momento in cui molti dei nostri concorrenti stanno abbandonando il settore dei veicoli a combustione interna, la dice lunga sui nostri piani. Ford sta accelerando il piano di crescita per i veicoli a motorizzazione termica, implementando la tecnologia connessa e opzioni ibride per i nostri modelli più noti e profittevoli. Tutto converge nella famiglia Ford Blue, dedicata alla gamma termica, che si affianca a quella elettrica per la quale saranno investiti 50 miliardi di dollari, entro il 2026”.

Nuovo motore V8 5 litri per la Ford Mustang di settima generazione

La nuova Ford Mustang, proposta nelle nuove versioni coupé e cabrio, è equipaggiata da un nuovo motore V8 da 5,0 litri di quarta generazione, in grado di offrire risposte e prestazioni ancora più elevati. La nuova Ford Mustang GT è equipaggiata con un nuovo sistema di aspirazione a doppio ingresso con doppio corpo farfallato, che riduce al minimo le perdite e consente portate più elevate.

L’evoluzione dell’integrazione tra meccanica ed elettronica consentono fino a sei modalità di guida interattive e personalizzabili, ottimizzano le prestazioni in diverse condizioni di guida: Normal, Sport, Slippery, Drag, Track 2 e un’impostazione personalizzabile con più profili disponibili, progettati in base alle preferenze dei singoli guidatori.

Anche la reattività è stata migliorata grazie alla riduzione del gioco tra volante e pneumatico, mentre un rapporto di sterzata più rapido migliora la dinamica in curva della nuova Mustang.

la tecnologia Rev-matching, di serie sulla GT,  mantiene i giri del motore, per conservare il picco di coppia durante le cambiate, anche quando la frizione è innestata, offrendo ancora più precisione e raffinatezza alla Mustang più adatta alla pista di tutti i tempi.

La nuova Ford Mustang GT è disponibile con cambio automatico Ford a 10 rapporti o col manuale a sei marce. Il Performance Pack di serie comprende cerchi in lega da 19″, un differenziale sportivo a slittamento limitato per una maggiore trazione, freni Brembo da 19″ e uno scarico a valvole attive che emette un suono del motore regolabile in base allo scenario di guida.

L’assetto impeccabile è fornito dalle sospensioni attive “MagneRide 3” che monitorano le condizioni mille volte al secondo e utilizzano un fluido controllato elettronicamente per adeguare la resistenza allo smorzamento alle condizioni della strada.

Ed Krenz, Chief Engineer di Mustang, ha dichiarato: “Questa è la Mustang più atletica e sicura da guidare. Sia con cambio manuale sia automatico, grazie alle modalità di guida combinate con le regolazioni digitali del motore, delle sospensioni e dello sterzo, siamo ora in grado di offrire ai conducenti prestazioni massime ovunque, in strada e in pista”.

Elettronica coinvolgente nell’abitacolo della nuova Ford Mustang

La nuova Ford Mustang di settima generazione offre un design che combina il meglio del passato, del presente e del futuro dell’iconica pony car americana: all’interno si trova l’abitacolo tecnologicamente più avanzato di sempre.

Dietro al nuovo volante, più spesso e completamente piatto, spicca il quadro strumenti digitale da 12,4″ totalmente personalizzabile, per visualizzare diversi scenari. Per questa versione sono stati messi a punto nuovi display che l’utente può configurare diversamente, a seconda dalla modalità di guida.

Il cruscotto digitale confluisce, senza interruzioni, nello schermo da 13,2″ al centro della plancia, inclinato verso il guidatore. Il posizionamento ergonomico di questi schermi fornisce informazioni visive chiare e comandi facili da raggiungere: tutto questo crea un’esperienza digitale coinvolgente per chi si trova al volante.

Design moderno ispirato al passato delle gloriose Ford Mustang

La settima generazione di Ford Mustang aggiunge un tocco di modernità a un design ispirato al passato, per non tradire la clientela più affezionata. La linea bassa e orizzontale che attraversa la parte anteriore del caratteristico cofano a tre sezioni si allinea con i nuovi fari a LED per creare un frontale di maggiore impatto, influenzato dal design originale degli anni ’60 e ottimizzato per la protezione dei pedoni.

Anche la linea del tetto slanciata, l’assetto scattante e lo sbalzo posteriore accorciato sono fedeli alle proporzioni autentiche della prima generazione, mentre i fianchi posteriori allargati sottolineano la potenza delle ruote, in pieno stile Mustang. Nella parte posteriore, un ponte allungato ospita una nuova e spigolosa illuminazione tri-bar e un diffusore ridisegnato per migliorare l’equilibrio aerodinamico.

Per la prima volta, sarà possibile scegliere il look più adatto alla personalità: ogni modello della nuova linea Mustang ha un frontale unico e distintivo. La GT, il cuore del marchio Mustang, è caratterizzata da aperture della griglia più grandi, progettate per consentire un maggiore flusso d’aria, che consente l’aumento della potenza e delle prestazioni. L’aerodinamica dell’auto è stata ulteriormente ottimizzata con l’aggiunta di nuove prese d’aria sul cofano e di uno splitter anteriore ridisegnato.

Nuova Ford Mustang Dark Horse: l’ambizione di tornare in pista

Con la settima serie debutta la nuova Mustang Dark Horse, che affianca la nuova Mustang GT: il risultato dell’innovazione e dell’impegno del brand nel motorsport e massima espressione delle performance. Sviluppata sul carattere atletico, sul design slanciato e sulle esperienze digitali della nuova generazione, la Dark Horse vuole diventare la Mustang più evoluta e precisa di sempre per l’utilizzo anche in pista.

Al riguardo Ed Krenz ha aggiunto “Siamo partiti dalla nuova Mustang, dalle straordinarie prestazioni del nostro nuovo V8 5.0 e abbiamo aggiunto potenza, elaborato aerodinamica, gomme, sterzo e sviluppato un cockpit interattivo per creare una Mustang che va oltre qualsiasi altra Mustang V8 5.0 sviluppata in precedenza”.

Cuore della nuova Ford Mustang Dark Horse è una versione potenziata del motore V8 di quarta generazione, dotato di nuovi alberi a camme e di una specifica calibrazione Dark Horse. Il nuovo design dell’aspirazione si avvale di un doppio corpo farfallato per l’immissione nel motore di un volume d’aria due volte superiore, per le massime prestazioni. La Dark Horse è dotata di trasmissione a 6 marce TREMEC, nobilitato dal pomello del cambio in titanio stampato in 3D disponibile esclusivamente per questa versione. Mustang Dark Horse può essere scelta anche con trasmissione automatica con palette al volante.

La Ford Mustang Dark Horse monta di serie il Performance Pack, che permette di svilupparne al massimo il carattere da pista e include diverse soluzioni per una gestione avanzata del raffreddamento per l’utilizzo prolungato ad alti regimi. Tra queste, un radiatore dell’olio aggiuntivo, il raffreddamento dell’olio della trasmissione per le versioni automatiche, un radiatore in alluminio più leggero e con maggiore capacità di estrazione del calore, ventole più potenti per migliorare resistenza e recupero e un sistema di raffreddamento dell’asse posteriore. Il differenziale a slittamento limitato Torsen massimizza la trazione per l’accelerazione e migliora il bilanciamento della potenza in curva.

Fanno sempre parte del pacchetto una calibrazione speciale del telaio, barre antirollio posteriori maggiorate, ammortizzatori anteriori rinforzati, pinze Brembo anteriori a ponte fisso con dischi maggiorati, barra duomi anteriore, barra di irrigidimento posteriore con tiranti, pneumatici a sezione differenziata (19 x 9” ant.,19 x 9.5” post.), gomme Pirelli P Zero PZ4. Le sospensioni attive MagneRide 3 sono di serie per gestire le straordinarie prestazioni sia in pista, sia su strada.

Il controllo elettronico dei freni per il drifting porta in pista una nuova dimensione tecnologica, sviluppando al massimo le potenzialità della Mustang mantenendo l’estetica e la funzionalità di un tradizionale freno a mano meccanico. Il freno a mano elettronico ad alte prestazioni è stato sviluppato per garantire ai piloti più esperti un sistema di controllo adatto alle competizioni, ma allo stesso tempo permette a chi si avvicina per la prima volta al mondo del drift di imparare e perfezionarne le tecniche.

Inoltre, la Ford Mustang Dark Horse si distingue per una serie di elementi estetici che ribadiscono il suo posizionamento al vertice tra le Mustang di settima generazione e che ne migliorano ulteriormente le capacità in pista.

Anche gli interni ribadiscono l’anima corsaiola, a partire dal volante racing più spesso e con squadratura inferiore incorpora le alette del cambio anodizzate e un pulsante di selezione delle modalità di guida raggiungibile con il pollice. Il volante è arricchito da impunture Indigo Blue, che risaltano sulla finitura scamosciata. Alle sue spalle, un cluster digitale da 12,4” con schermate personalizzabili e visualizzazioni variabili a seconda della modalità di guida selezionata.

Mustang Dark Horse guida il ritorno del brand nel mondo del motorsport

L’introduzione della Mustang Dark Horse pone le basi per le future pony car che gareggeranno a livello mondiale in diverse competizioni, tra cui la GT3, la GT4 e Nascar.

Ha dichiarato Mark Rushbrook, Global Director, Ford Performance Motorsports: “Stiamo portando la nuova Mustang nel mondo delle competizioni e il nome stesso Mustang Dark Horse è perfetto per introdurre quest’auto. È in corso lo sviluppo del nostro programma di gara e siamo convinti di avere a disposizione l’auto giusta per vincere”.

la Ford Mustang Dark Horse S è costruita in modo esclusivo per gli sport motoristici, versione ridotta del veicolo di serie Dark Horse omologato per la strada. Tutte le parti non essenziali e le finiture sono state rimosse: all’interno è presente una gabbia di sicurezza completa certificata FIA, reti di sicurezza, un sedile da corsa con cinture di sicurezza e un volante da corsa con sgancio rapido. Altri elementi di sicurezza sono i sezionatori elettrici e il sistema antincendio.

Ford tornerà a gareggiare nella GT3, a partire dalla 24 Ore di Daytona del 2024, con la nuova Mustang GT3 IMSA creata da Ford Performance e Multimatic e alimentata da un motore V8 da 5,4 litri. Mustang GT3 offrirà alla clientela tutto il potenziale che una Mustang può esprimere nelle gare di endurance.

Anche una nuova Mustang GT4 sarà al debutto già nella stagione 2023. La Mustang GT4 si prepara a partecipare alle classi GT4 globali di IMSA, SRO e FIA GT. La prossima stagione, inoltre, una nuova declinazione della Mustang arriverà nella serie Australian Supercars, mentre per i prossimi anni sono previste versioni di nuova concezione per la Nascar Cup e le gare NHRA Factory X.