Coppa Nissena: i tempi nelle prove ufficiali del sabato

Franco Caruso (Norma M20 FC)

Coppa Nissena, i riscontri cronometrici dopo la prima giornata a “Caltanissetta”

Franco Caruso è stato il pilota siciliano più veloce nelle prove della 67° Coppa Nissena, ultimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna e penultimo del “Tricolore” riservato alle Autostoriche. La competizione lungo il percorso da 5.75 km tra il Bivio Capodarso e il Villaggio Santa Barbara rientra all’interno delle iniziative per il “Centenario” della corsa, la cui prima edizione si è svolta nell’ormai 1922.

Il comisano, autore di una prestazione “opaca” all’ultima Monte Erice, è riuscito a ritrovare il giusto feeling al volante della propria Norma M20 FC/2000, staccando il terzo crono di giornata (2’09″15) alle spalle del campione italiano in carica, nonché principale favorito alla vigilia, Simone Faggioli (Norma M20FC/3000), e al secondo classificato nella graduatoria generale dei tempi, il trentino Diego Degasperi (Osella FA30/3000). Il primo ha ottenuto il miglior tempo in 2’04″58, mentre non è riuscito ad andare sotto i 2’06″69.

I piazzati all’interno dei primi dieci

Un inizio sicuramente incoraggiante che il siciliano spera di confermare anche nelle manche di gara in programma domani a partire dalle ore 9.00. Alle spalle di Caruso si è piazzato il suo omonimo, Luca Caruso, (2’09″99) in piena lotta con Luigi Fazzino per la conquista del Campionato Siciliano. Il catanese, a bordo di un’altra Norma M20FC, spinta però da un propulsore 2000 di cilindrata, si è fermato a un paio di secondi dal conterraneo, ma è comunque riuscito a raccogliere dati e indicazioni interessanti per la corsa di domani. Più difficile invece il sabato del siracusano di Melilli, visto che quest’ultimo, dopo una buona prima manche conclusa con una tempo di 2’12″26, il settimo assoluto di giornata, ha accusato un problema tecnico nella seconda salita di giornata che non gli ha permesso di sfruttare la propria Osella PA 2000 Turbo Peugeot.

Quinto crono per il trapanese Francesco Conticelli (NP-01/3000), piazzato sul podio nell’ultima gara svolta nell’ericino, seguito dal primo dei “Cassibba“, Samuele, in gara nel nisseno con la “nuova” NP01-02/2000, vettura che utilizza stabilmente da diversi mesi. A ridosso della top dieci, rispettivamente in 11°, 12° 13° e 14° posizione, il giarrese Nunzio Ponticello (Peugeot 106/1400), il trapanese Vincenzo Conticelli (Osella PA30 Evo/3000), il catanese Alfio Crispi (Peugeot 106/1400), il comisano “Gianni” Cassibba, papà di Samuele (Osella PA30 Mugen Honda/3000), e il nisseno Salvatore Miccichè (Osella PA21/2000). Da segnalare che Ponticello e Crispi sono stati i più veloci all’interno del gruppo riservato alle vetture della E1 Italia, mentre Miccichè ha svettato tra le CN.

Coppa Nissena: i risultati nei Gruppi

Nei gruppi hanno svettato – in ordine di posizione assoluta – oltre ai già citati Faggioli (E2SC), Ponticello (E1 Italia) e Miccichè (CN), anche Diego Degasperi (E2SS), Gaetano Noto (Prod.E), Lucio Naselli (E2SH), Salvatore Miccichè (CN), Giovanni Loffredo (RS Turbo CUP), Simone D’Alessandro (RSTB-Plus), GabryDriver (A) e Gianluca Sciortino (Prod.S). A seguire inoltre Salvatore Castronovo (RS Cup), Angelo Loconte (RSTB), Federico Raffetti (RSD) e Daniele Leonardi (RS).

Antonio Piazza (A.s.p.a.s., Fiat X1/9 in azione ad “Erice”

Autostoriche: “tris” siciliano nelle prove ufficiali del sabato

Per quanto riguarda la gara riservata al CIVSA, il più veloce nelle prove ufficiali del sabato è stato il palermitano Antonio Piazza, bravo a portare davanti a tutti la propria Lucchini SP/3000 di Quarto. Alle sue spalle, sia nell’assoluta che nel Raggruppamento, il preparatore palermitano Ciro Barbaccia, confermatosi veloce e competitivo dopo l’ottima prova disputata sette giorni fa alla Monte Erice.

A seguire i primi quattro più veloci del “Terzo”, ovvero il messinese Salvatore Caristi (Fiat 128 Berlina/1300), il campano trapiantato in Sicilia, Francesco Avietabile (BMW 320i/2000), il palermitano Giuseppe Gianfilippo (Porsche 911 SC/2500) e l’etneo Giambattista Motta (Fiat 128 Rally/1300). Settimo e ottavo crono per più rapidi nel Secondo e nel Quarto, il palermitano Gianfilippo Quintino (Alfa Romeo Alfetta GT/2000) e l’etneo Andrea Marziano, alias “Aeron“, (Renault 5 GT Turbo 2000).

Coppa Nissena, i tempi dopo le prove del sabato