A “Pergusa” il 60° anniversario del 1° GP del Mediterraneo

Pergusa, le attività per oggi e domani in Autodromo e nella vicina Enna

Week-end all’insegna della storia e del fascino a “Pergusa”. Da ieri e fino a domenica, all’interno dell’autodromo ennese, si sta tenendo una kermesse dedicata al 60° Anniversario del 1° Gran Premio del Mediterraneo di Formula 1.

Un evento dove si alterneranno esposizioni statiche , mostre fotografiche, talk show e giri di pista veri e propri, i quali verranno svolti con alcune delle vetture che hanno scritto al storia del motorsport a ruote scoperte. Il programma di “eventi” è partito ieri con l’esposizione in pista della Lotus 21 di Jim Clark e la Brabham BT6 FJ-9-63 guidata da Denny Hulme.

Parallelamente alla mostra, la Targa Florio “Classica“, di scena in Sicilia proprio in questi giorni, ha fatto tappa in Autodromo a metà giornata, con un’ulteriore esposizione non solo di vetture storiche, ma anche delle Ferrari che partecipano al classico “Tribute”.

Pergusa, il programma delle giornate di oggi e domani

Oggi, invece, le attività sono cominciate già dalla prima mattinata: gli appassionati, infatti, potranno ammirare la Lotus 21 e la Brabham BT6 ad Enna, per la precisione a Piazza Umberto, fino alle 19.00 di questa sera, mentre alle 11.30 è stata inaugurata a Palettò Militello una mostra fotografica relativa al Gran Premio del Mediterraneo di Formula 1 degli anni 1962, 1963, 1964 e 1965.

In serata il talk show “Il Gran Premio del Mediterraneo“, il quale potrà essere seguito a partire dalle 18.00 tramite dei maxi-schermi in Piazza Umberto, oltre che sui canali social dell’Autodromo.

Il sipario sul week-end verrà calato domani con dei giri liberi in pista delle vetture storiche poco prima citate. Annunciata inoltre la presenza di Dario Franchitti, pluricampione della Formula Indy e tre volte vincitore della Indianapolis 500, e di Mark Show, ex pilota di Formula 3 e protagonista a “Pergusa” nel 1998 e nel 1999.