Un Ford E-Transit a GLS per sei mesi di prova

Il long test consentirà al cliente di provare il van 100% elettrico.

L’estate scorsa Ford Italia ha avviato un programma di test per far conoscere il Ford E-Transit ai propri clienti con l’intento  dimostrare al gruppo e ai suoi partner come, attraverso l’utilizzo di E-Transit, l’elettrificazione possa incentivare la sostenibilità senza compromettere l’operatività aziendale.

Tra i clienti è stato selezionato GLS Italy: gli autisti avranno la possibilità di guidare, per un periodo di sei mesi, Ford E-Transit, il primo veicolo commerciale 100% elettrico di Ford, apripista di una gamma All-Electric che vedrà l’introduzione di altri quattro nuovi modelli entro il 2024.

I software di gestione delle flotte e la raccolta dei dati del veicolo in tempo reale permettono di monitorare le prestazioni e l’efficienza di Ford E-Transit, consentendo, quando necessario, di effettuare una diagnostica intelligente e predittiva, per ridurre i tempi di fermo e aumentare la produttività.

Per la prova è stato consegnato un Ford E-Transit Van 350 passo medio, tetto medio da 184CV, allestito con scaffalature interne e rivestimenti alla pavimentazione e alle pareti che, grazie alla batteria sotto al pianale, consente di avere a bordo lo stesso spazio della versione termica: in questo modo, i corrieri hanno la possibilità di riporre con facilità tutta la merce da consegnare, per un volume di carico massimo di 15,1 m3.

Il Ford E-Transit protagonista del long test offre un’autonomia fino a 317 km nel ciclo WLTP: è il compagno ideale di lavoro, in grado di ultimare, con una sola ricarica, tutte le attività quotidiane, riuscendo a coprire quasi tre volte la distanza che un conducente medio di una flotta, in Europa, percorre ogni giorno.

Riccardo Magnani, Fleet&Remarketing, Manager di Ford Italia, ha dichiarato.“Il settore dell’e-commerce è aumentato in maniera esponenziale negli ultimi anni, così come, di conseguenza, anche il lavoro dei driver per le consegne che, col tempo, sono diventate più numerose e in perimetri sempre più circoscritti. Scegliere GLS Italy e i suoi partner come destinatari per questo programma ha l’obiettivo di dimostrare come aumentare la loro produttività nell’attività quotidiana e rendere più efficiente il lavoro degli autisti” sottolinea

Donato Rulli, Director E2E Quality, Environment, Security & Safety di GLS, ha commentato: Siamo molto soddisfatti di aver instaurato una partnership, che vedrà la nostra Sede di Alessandria giocare un ruolo di primo piano, con un operatore affidabile come Ford per le nostre attività di consegna. Insieme ai nostri Franchisee lavoriamo quotidianamente per avere un impatto positivo sul futuro del mondo dei trasporti e della logistica che dovrà passare attraverso la crescente implementazione di mezzi elettrici e a zero emissioni. La sostenibilità è uno dei valori intrinseci al DNA di GLS che, consapevole della propria responsabilità nei confronti dell’ambiente e delle prossime generazioni, si è posta come ambizione a lungo termine l’annullamento delle emissioni e la neutralità ambientale.”

Ford e GLS Italy condividono il medesimo impegno in materia di sostenibilità e tutela ambientale. Il Corriere Espresso considera la riduzione delle emissioni, il trattamento e l’utilizzo delle risorse in modo responsabile e la raccolta differenziata dei rifiuti, elementi cruciali del suo programma di sostenibilità e ha l’ambizione di raggiungere la neutralità carbonica entro il quinquennio 2045-2050.

L’Ovale Blu ha già annunciato la volontà di diventare carbon neutral nei centri produttivi in Europa, nel settore della logistica e della fornitura entro il 2035.