Slalom Giarre-Milo, motori accesi per la finale dei Trofei d’Italia

Slalom Giarre-Milo, le info sulla gara di domenica 12 novembre

Il suggestivo tracciato della Giarre – Milo torna protagonista, domenica 12 novembre, dell’ormai storica competizione sportiva Slalom Giarre – Milo, giunta alla 22ª edizione. Da giorni ormai sono partite le operazioni di pulizia e di messa in sicurezza del percorso, invariato rispetto allo scorso anno, che si snoda lungo circa 3 chilometri, con 12 barriere. Una gara di abilità, non di velocità, in cui i piloti dovranno dimostrare la propria destrezza, riuscendo a non far cadere i birilli presenti sul tracciato. Ogni birillo caduto corrisponderà ad una penalità di dieci secondi.

La gara, finale nazionale trofei d’Italia Slalom Aci sport, è organizzata dall’Automobile Club Acireale, in sinergia con l’A.s.d. Scuderia Giarre Corse e con il patrocinio dei Comuni di Giarre e Milo. E intanto proprio pochi giorni fa, Michele Puglisi, vincitore dell’ultima edizione dello Slalom Giarre – Milo e alfiere della Scuderia Giarre Corse, si è riconfermato campione italiano di Slalom.Il pilota siciliano, a bordo della sua Radical SR4 Suzuki, ha vinto per il secondo anno consecutivo lo Slalom Città di Avola, confermandosi campione italiano di specialità. Alle spalle del neo riconfermato campione, lo scorso anno si erano piazzati allo Slalom Giarre – Milo: Domenico Polizzi, Alessandro La Spina, Michele Poma e Orazio Maccarrone, patron della Scuderia Giarre Corse. Le iscrizioni alla competizione sono aperte e tutta la documentazione è scaricabile dalla pagina Facebook ‘Cronoscalata Giarre Montesalice Milo’.

Sabato 11 novembre, quindi, appuntamento con le verifiche e, domenica 12 novembre, con lo Slalom, suddiviso in una manche di ricognizione e in tre manches. La gara sarà trasmessa in diretta streaming sul canale Youtube ‘Naxos pro racing‘ e, in collaborazione con Giesse produzioni, su Etna Channel, canale 199 del digitale terrestre.  

Questo contenuto è un comunicato stampa. Non è passato dal vaglio della redazione. Il responsabile della pubblicazione è esclusivamente il suo autore.

© Riproduzione Riservata
Partecipa al dibattito: commenta questo articolo

Condividi questo articolo